Immagine
 il Logo Ufficiale del Blog... di Admin
 
"
Un'idea che non sia pericolosa non merita affatto di essere chiamata idea.

Oscar Wilde
"
 
\\ Home Page
Benvenuto in questo blog che utilizza dBLog 2.0 CMS Open Source:

News ed articoli
 
L'avanzo complessivo di 1,3 milioni (con la nuova contabilità) non permette di affrontare un qualsiasi futuro debito fuori bilancio.

E' quello che si evince dall'analisi del rendiconto del 2015 che potete scaricare QUI.
Non starò anche quest'anno a segnalare l'aumento vertiginoso delle consulenze esterne o la tassazione con pochissimi spazi di manovra. 
Quest'anno vi propongo solo questa immagine che potete trovare nel rendiconto.
Cosa ci dice? Che non c'è alcun avanzo di bilancio.
Questo significa che il futuro sindaco non potrà affrontare un qualsiasi debito fuori bilancio. Non solo
Per la causa in corso relativa all'esproprio dell'attuale area mercatale (giunta Nicassio) sono stati vincolati solo 271.000 euro, ma ballano altri 400.000 euro richiesti dalla controparte coperti con alienazioni immobiliari. Cifra che dovrà pertanto determinare un giudice.
E se le vendita dell'ex CUCRA non ci fosse?
Allora immediatamente si aprirebbe un buco di bilancio potenziale di 400.000 euro.
Le risorse andranno trovate con o l' aumento della tassazione ai massimi o tagli a tutto ciò che ad Adelfia si chiama welfare.
Insomma invito i candidati di Adelfia a lasciar perdere qualsiasi idea vanagloriosa. Le risorse per qualsiasi opera, anche asfaltare una strada richiede salti mortali. 
Non c'è nemmeno un euro per comprare i fazzoletti su cui piangere

Antonio Di Gilio
 
Oggi vi propongo una lunga intervista con il dott. Franco Ferrante candidato sindaco di Adelfia per il csx. Ecco come si definisce
Esercito la professione di medico di medicina generale ,sono sposato e padre di tre figli.

1)Dott. Ferrante il csx la ha nominata, quale candidato alla poltrona di sindaco di Adelfia per raccogliere l'eredità di Antonacci Quali motivi di questa convergenza sul suo nome?

Il csx all'unanimità mi ha designato candidato alla carica di sindaco e non alla "poltrona" per dare continuità politica all'azione amministrativa intrapresa in questi ultimi cinque anni dato che il sottoscritto è ancora il vicesindaco dell'attuale compagine amministrativa. .Questa maggioranza può essere definita una delle più stabili della storia politica di Adelfia. Tale prerogativa è indispensabile per attuare qualsiasi programma.
Per portare a compimento un 'azione" politica" e non solo amministrativa credo che cinque anni possano costituire un lasso di tempo insufficiente, soprattutto se un quadro politico abbia posto le basi di scelte che vadano nella direzione di un cambiamento di una realtà comunale. Ad esempio per arrivare a livelli più alti la nostra repubblica ha assistito alla nascita di circa 63 governi nazionali in settant'anni di storia.
E' il motivo principale per cui l' Italia segna il passo rispetto ad altre realtà europee.
Non parliamo poi degli enti locali che entrano in continua fibrillazione per la spartizione delle poltrone -appunto- e non per scelte politiche non condivise.


2) Come ha accolto il passo indietro dell'attuale sindaco Antonacci proprio in virtù della continuità amministrativa da Lei indicata? E su un profilo meramente politico assisteremo a un allargamento della coalizione?

Il passo indietro-ma è proprio un passo indietro o cedere il testimone ad altri ? - compiuto dal sindaco è stato motivato dallo stesso Antonacci e reso pubblico con i nuovi strumenti di comunicazione.
Le scelte di una persona ,sia pure con incarichi di responsabilità, vanno rispettate .Obbligare e/o imporre percorsi di vita ,sia pure pubblica, può assumere anche un carattere coercitivo e non mi pare che vada nel senso di rispetto della dignità dell'essere.
Le chiedo e Pisapia a Milano? E poi la storia dell'umanità perdendo uomini come Alessandro Magno, Giulio Cesare ,Lincoln,Mandela ecc. non credo si sia fermata.
Il quadro politico italiano è in continua evoluzione o involuzione, dipende dai punti di vista.
La nostra giovane e fragile democrazia è in continua" transizione".Oggi più di ieri non ci sono assetti politici stabili,ben definiti e questo ritengo sia non proprio edificante.
Completa il quadro la perenne instabilità governativa e una crisi economica di dimensioni geografiche e temporali inusuali .Occorrerebbe quasi una nuova fase costituente per porre le basi di un disegno politico rinnovato.
L'allargamento della coalizione è aperto a movimenti ,associazioni e uomini che abbiano a cuore le sorti della cosa pubblica, dell'interesse generale e non di parte e/o interessati solo alle "poltrone" o al mero esercizio di potere .

3) Quali sono i confini della sua coalizione? È vera la notizia del tentativo di avvicinamento al NCD?

Nel 1976 Moro e Berlinguer da veri "profeti"cercarono un compromesso politico che avrebbe dovuto far convergere due "anime" diverse ,la DC e il PCI , in un unico progetto :governare una nazione relativamente giovane , "instabile" e con due forti formazioni politiche contrapposte.
Quel tema è ancora attuale e si è ancora alla ricerca di assetti politici che diano continuità all'azione governativa e/o amministrativa.
I confini -direbbe il famoso Catalano di Renzo Arbore - sono dettati dalla stessa parola centro e sinistra.
L'allargamento a tutte le formazioni nate dall'implosione dei maggiori partiti prima e delle recenti aggregazioni dopo è sempre comunque dettato dalle "opportunità" politiche e non dai numeri.
Bisogna -secondo il mio parere- limitare i possibili effetti collaterali di ampie "ammucchiate" che potrebbero produrre maggior smarrimento tra i cittadini e avere in mente invece disegni che illustrino precisi percorsi per raggiungere il fine ultimo:l'interesse generale e non di parte.
Altra cosa è ascoltare le ragioni di qualsiasi formazione politica ivi compreso NCD.

4) Quale a suo avviso è stata l'operazione amministrativa meglio riuscita dell'amministrazione Antonacci? E quale invece è risultata la peggiore o che si sarebbe potuta far meglio?

Quale e' stata l'operazione amministrativa meglio riuscita e quella peggiore ? Se rispondessi dimostrerei di non aver capito nulla in questi anni di esperienza amministrativa. Vedi, Antonio, qualsiasi azione amministrativa ha degli effetti che si producono nello spazio e nel tempo. Nello spazio, alcuni sui singoli soggetti, altri su delle collettività, altri ancora sulla generalità di una comunità. Nel tempo, alcuni effetti sono immediati, altri si riverberano a medio termine, altri ancora si producono nel lungo periodo. Fare oggi una valutazione di ogni scelta politica, nella quasi immediatezza della sua realizzazione appare assai prematuro e superficiale. Per fare un esempio: le tanto discusse ciclabili. Tutti coloro che si cimentano oggi in giudizi approssimativi sulla bontà o meno delle ciclabili rischiano di somigliare a quel gatto che leccandosi i genitali esprime con aria sorniona che sanno di sale. In verità, per avere un'idea di una scelta che non sia la mera opinione dell'avventore del bar alla quarta Peroni, occorre verificare ogni suo effetto.
Non avevamo alcun dubbio che in inverno, nell'immediatezza della loro realizzazione, le ciclabili avrebbero avuto un impatto sgradito sulle consuetudini - o meglio sulle cattive abitudini - degli adelfiesi. E tale sicuramente e' quella di utilizzare l'automobile anche per percorrere poche centinaia di metri. Ma, un amministratore serio e lungimirante deve proiettare ogni sua scelta nel futuro e nell'interesse generale. Se le ciclabili indurranno con il tempo una parte della popolazione a ricorrere sempre meno alle automobili e sempre più a mezzi di locomozione non inquinanti, l'azione amministrativa avrà ingenerato un comportamento virtuoso dagli incalcolabili effetti positivi atteso che la salute e la sicurezza ambientale e' un bene assolutamente primario e non negoziabile. E lo dico con tutta la deformazione professionale derivante dalle tragedie che vivo quotidianamente nell'assistere come il Cireneo chi percorre la strada del Calvario di taluna delle tante patologie della modernità. A tale scopo, la bonifica della SAPA e' stata per noi una priorità assoluta che il sindaco Antonacci ha portato a termine con successo. Stessa cosa vale per la raccolta differenziata. E' ovvio che il bidone dove si gettava la busta dei rifiuti nella quale si riponeva di tutto era assai più comodo e meno oneroso dei tanti contenitori della differenziata. Ma quale sarebbe stato il prezzo da pagare nel lungo periodo per assecondare quelle condotte sbagliate in termini di maggiorazioni di eco tassa, di inquinamento, di disastri ambientali ? E' questo il punto nodale della buona politica: non puo' più limitarsi ad "assecondare" i bisogni immediati della gente. A tale scopo basterebbe l'immobilismo, il "tira a campare". Quello si che non scontenta nessuno. La buona politica deve preoccuparsi di prederminare e presagire i bisogni futuri. Io credo che in questi 5 anni di amministrazione ogni scelta sia stata responsabilmente orientata in tal senso, così come dovrebbe essere la condotta di ogni buon padre di famiglia. Che lo abbia fatto al meglio o meno è una variabile della inevitabile perfettibilità di ogni opera umana. La perfezione non è di questo mondo, caro Antonio. Tutto è per sua natura migliorabile.

5) Questione canile. Non ritiene di aver individuato una soluzione non ottima per le casse comunali nel lungo periodo al pari della caserma dei carabinieri a suo tempo vituperata proprio dal csx?


La soluzione del canile costituiva,alla luce dei gravi avvenimenti accaduti nella comunità , una emergenza e le scelte amministrative adottate l'hanno vista esclusivamente in quell'ottica.
E' ovvio che le soluzioni definitive saranno valutate diversamente..Purtroppo quando è in gioco l'incolumità pubblica le risposte dell'amministrazione devono essere immediate, altrimenti una risposta tardiva equivale ad una non soluzione del problema.

6) Ma dall'emergenza e all'accordo del comodato gratuito all'attuale contratto oneroso sono trascorsi oltre 18 mesi, tempo più che sufficiente per trovare alternative, o no?

Caro Antonio ,quando ero giovane volevo sconfiggere definitivamente le malattie e quindi rendere inutile la presenza degli ospedali.
Inneggiavo alle rivoluzioni convinto che avrebbero in poco tempo sovvertito gli ordini costituiti.
Poi con l'età ho preso coscienza che tra il declamare e l'operare esiste spesso un fossato talvolta anche difficile da superare.
Diciotto mesi rappresenta un lasso di tempo relativamente breve per la nostra elefantiaca burocrazia che affonda le sue radici da tempi lontani in un terreno molto ben consolidato.
Ti chiedo ma il randagismo esiste ad Adelfia?Sai che molti paesi della provincia chiedono ai nostri uffici come abbiamo risolto il problema del randagismo ?

7) L'opposizione a più riprese e i commercianti sulla questione ciclabile vi contestano il non aver reso partecipe la cittadinanza. Lo stesso bilancio partecipato promesso nel 2011 è rimasto lettera morta. Cosa risponde in merito e se ci sono effettivamente dei punti da migliorare
La mobilità sostenibile che non prevede ,in generale, solo l'uso di biciclette è una necessità dettata dalla salvaguardia dell'ambiente che ospita non solo i cittadini di Adelfia ma gli abitanti di tutta la terra.
I cambiamenti climatici ad es. insegnano che qualsiasi amministrazione lungimirante- centrale o periferica -deve curare innanzitutto l'interesse generale con provvedimenti che limitino i danni degli interessi di parte.
Uno degli aspetti della mobilità sostenibile(cioè l'uso di biciclette e quindi le relative piste ciclabili)certamente sarà monitorato almeno per un anno dalla sua inaugurazione ed eventualmente si cercherà di eliminare le criticità che risulteranno dal monitoraggio effettuato.
Il servizio navetta istituito anni fa dalle precedenti amministrazioni,dopo un anno di sperimentazione fu soppresso evidentemente per un rapporto costi/benefici non conveniente.
Ora sono io che le faccio una domanda.
Quando la ciclabile non esisteva gli avventori riuscivano a trovare posto sul corso? Se la memoria non mi inganna in doppia fila certamente! Il bilancio dell'amministrazione Antonacci credo sia stato conseguenziale al programma politico frutto di partecipazione popolare prima e durante la campagna elettorale del 2011.

8) Orto sociale. Alla luce del bando andato deserto e dal basso riscontro, ritiene che sia una esperienza da concludere costato circa 15.000 euro alla cittadinanza?

Si cercherà di esaminare con senso di responsabilità e con gli strumenti della normativa vigente l'abbandono dei terreni ,eccessivamente frazionati, e l’abbandono delle attività agricole da parte dei giovani che cercano lavoro altrove:annoso e difficile problema da affrontare.
.L'orto sociale è un tentativo di stimolare i giovani ad avvicinarsi a tali attività.
Sono consapevole del fatto che l’agricoltura richiede sacrifici e dedizione, molta dedizione e il sottoscritto figlio di agricoltori può affermarlo con convinzione.
9) In Italia si discute del DDL Cirinna'. Qual è la vostra posizione? E se il DDL venisse cassato aprireste al registro delle unioni civili ad Adelfia? E al registro sul testamento biologico per permettere ai cittadini di indicare le proprie scelte sul fine vita?

L'art. 2 della costituzione recita:"La repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo,sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolga la sua personalità, e richiede l'adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica,,economica e sociale."Il principio costituzionale che costituisce materia di dottrina giurisprudenziale è ampiamente condiviso dal sottoscritto e da altri.
Il registro delle unioni civili deve trovare casa a tutti i livelli se la legislazione statale lo consentirà.
Se la legge sarà cassata si può istituire ugualmente il registro delle unioni civili che avrà solo valore dichiarativo, purtroppo.
L'art. 32 della costituzione stabilisce che "nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge.
L'articolazione del testamento biologico può interessare diversi aspetti di quel particolare momento,che può spaziare dall'accanimento terapeutico alla donazione degli organi.
Personalmente ritengo utile strumenti legislativi che possano salvaguardare la dignità della persona umana soprattutto in fin di vita. 

Adelfia on-line la ringrazia

Antonio Di Gilio
 
Francesca De Palma, biologa nutrizionista di 32 anni.
Di se dice:”Mi impegno per trasmettere il concetto che la sana alimentazione e uno stile di vita attivo sono l'unica via, non solo per raggiungere un peso corporeo ottimale ma anche per poter stare bene. Oggi la prevenzione è estremamente importante. Se le malattie croniche continueranno ad aumentare, come accade da molti anni, in futuro i costi della sanità pubblica saranno estremamente elevati. Quindi tutti abbiamo una grande responsabilità.”

1) Dott.ssa De Palma il M5S locale ha nominato Lei quale candidata alla poltrona di sindaco di Adelfia. Quali motivi di questa convergenza sul suo nome e in quale sfera amministrativa ritiene di poter essere un valore aggiunto?

Sorrido sentendo parlare di nomine e poltrone. Nel M5S non si nomina nè ci si siede su poltrone piu' importanti di altre. Siamo un gruppo di cittadini attivi che collaborano da anni per migliorare il proprio territorio. Abbiamo valutato il nome del candidato sindaco in una modo eccezionale, attraverso il metodo del consenso. Una sera ci siamo riuniti e senza bisogno di votare abbiamo deciso di dare a me questo compito, semplicemente esprimendo ognuno la propria opinione e giungendo ad una decisione condivisa. Noi abbiamo sempre lavorato sui temi, i ruoli sono secondari, l'importante è partecipare ed essere cittadini attivi. Le mie passioni sono la sana alimentazione, l'attività fisica, le tradizioni locali, l'agricoltura, gli spazi verdi, l'economia circolare e quanto di più possa rendere green la nostra vita. Ma non si tratta dei miei interessi. Il nostro valore aggiunto è il programma e l'obiettivo unico di portarlo a termine con trasparenza. Da Sindaco, con un Governo cittadino del Movimento 5 Stelle, non permetteremo che accada nulla che non vada nella direzione del bene collettivo. Nessun favoritismo, solo meritocrazia e trasparenza e soprattutto coinvolgeremo i cittadini attraverso un reale metodo di Governo partecipato.

2) Parliamo di programma. Qual è il disegno e il progetto per Adelfia dei prossimi 5 anni? Quali sono a suo avviso i punti di forza da valorizzare e quali i punti deboli assolutamente da migliorare

Il nostro programma è sintetizzabile in 10 punti. Creeremo un ufficio comunale per progettisti europei. Attiveremo le misure per un reddito di cittadinanza, frutto dell’armonizzazione degli strumenti regionali e nazionali già esistenti, integrandolo con risorse comunali e soprattutto europee. Istituiremo uno sportello agricoltura comunale per individuare fondi, presentare progetti e fornire formazione e aggiornamento agli agricoltori. Attiveremo un sistema di vigilanza serio ed efficace, per risolvere un altro dei gravi problemi che ci affligge, quello dei furti nelle nostre campagne, sia degli impianti che dei raccolti. Introdurremo la tariffazione puntuale dei rifiuti, per rendere efficace il sistema di raccolta porta a porta, per far pagare di meno a chi ricicla di più. Riprogetteremo in maniera condivisa la mobilità sostenibile. Ci stiamo già adoperando per questo, infatti è attivo un progetto per redigere delle linee guida, grazie alla partecipazione dei cittadini e all'intervento degli esperti dell'ANVEL. Intendiamo valorizzare seriamente il nostro patrimonio storico, architettonico e paesaggistico, un patrimonio, quello adelfiese, di alto profilo, coinvolgendo anche tutte le associazioni che operano sul territorio per far rivivere e rianimare Adelfia, anche attraverso una programmazione seria di eventi e iniziative. Creeremo una Consulta del Commercio, per mettere insieme attorno ad un tavolo amministrazione, commercianti e consumatori, affinchè si ristabilisca un clima di fiducia e collaborazione e si prendano decisioni condivise. Investiremo sull'efficientamento energetico degli edifici pubblici e dell'illuminazione e miglioreremo le condizioni delle strutture sportive, al fine di renderle accessibili e funzionali. Intendiamo cogliere le possibilità che i bandi europei forniscono, questa è l'unico modo per ovviare al patto di stabilità a cui i Comuni devono sottostare. Troppo spesso queste risorse non sono considerate dai Comuni. Non dimentichiamoci che nei soli mesi di gennaio-maggio 2015, nelle aree svantaggiate del SUD sono stati utilizzati solo 1,3 miliardi rispetto ai 13,6 rimasti dalla programmazione 2007-2013. Siamo fiduciosi che un confronto costruttivo sia la soluzione migliore poter rivalutare adeguatamente il nostro patrimonio storico ed architettonico, spesso di proprietà privata o compromesso dopo anni di incuria o abbandono.

3) Quale azione amministrativa dell'attuale giunta ritiene valida e quale invece un totale fallimento?

Sono felice che dopo anni di indifferenza l'area dell'ex Sapa sia stata bonificata. La salute dei cittadini adelfiesi è importante e anzi ci sarebbe ancora tanto da fare sulle innumerevoli discariche abusive presenti sul nostro territorio a volte ricche di materiali pericolosi come l'amianto. Sistemare le aree gioco destinate ai bambini è stata senz'altro una buona idea, mi spiace solo che "la gabbia dei leoni" non sia ancora stata ristrutturata del tutto. Il campo di calcetto che ha visto giocare i ragazzi di numerose generazioni oggi versa in uno stato di abbandono e pericolo per la presenza di quel muretto senza nessuna protezione per i bambini. Inoltre vedrei quell'area come un luogo ideale da attrezzare per andare in skate o con i pattini a rotelle e per degli eventi di street art. In quest'amministrazione vedo il fallimento della programmazione, non si è redatto il piano triennale della mobilità sostenibile e le piste ciclabili che non portano in nessuno dei luoghi di interesse per i cittadini, parlo della stazione, delle fermate degli autobus, del campo di calcio, ne è la prova. E' mancata la programmazione nel trovare una soluzione definitiva alla situazione randagismo e adesso ci ritroviamo ancora in emergenza costretti probabilmente a pagare un affitto che peserà sulle tasche dei cittadini. Una soluzione che prevedesse una gara pubblica sarebbe stata doverosa. Vedo il fallimento della trasparenza, risposte inevase da parte dell'amministrazione, molti cittadini che aspettano ancora invano delle informazioni e insopportabile è il clima di tensione e astio che si è creato tra amministrazione, attività commerciali e associazioni presenti sul territorio. Abbiamo subìto l'abbattimento di una storica cisterna in Piazza Leone XIII che grava sulle casse comunali e la perdita di un monumento della nostra storia, in molti sapevano che quella Piazza era "largo piscina". Noi intendiamo valorizzarli i nostri monumenti e non distruggerli.

4) In Italia si discute del DDL Cirinna'. Qual è la vostra posizione? E se il DDL venisse cassato aprireste al registro delle unioni civili ad Adelfia? E al registro sul testamento biologico per permettere ai cittadini di indicare le proprie scelte sul fine vita?

Io personalmente credo che la libertà dei cittadini venga prima di tutto e sono a favore delle unioni civili perché ritengo che ogni cittadino debba avere stessi diritti e doveri di fronte alla legge. Anche per il testamento biologico, sono convinta che ogni cittadino abbia il diritto di decidere, sulla base della propria coscienza, ad esempio se donare i propri organi. Io vorrei avere la possibilità di deciderlo e direi di si. Anche il M5S sulle unioni civili ha già deciso favorevolmente tramite una votazione che ha visto coinvolti tutti gli iscritti al blog del Movimento. Adesso invece è in discussione su LEX, il portale del M5S che consente ai cittadini di avere una discussione condivisa su tutte le proposte di legge da portare in Parlamento. Sono sicura che anche in questo caso tutti i cittadini insieme sapranno prendere la decisione migliore. Il M5S anche ad Adelfia coinvolgerà i cittadini in tutte le decisioni non previste dal programma, se queste sono di competenza comunale. È già capitato, negli anni scorsi, di subire decisioni dall'alto, su argomenti di cui i nostri sindaci non avevano fatto menzione in campagna elettorale. Con il M5S tutto ciò sparirà, la nostra sarà un'amministrazione trasparente e i cittadini adelfiesi saranno parte attiva delle decisioni che prenderemo per il nostro comune, in special modo su questioni non contemplate dal programma elettorale.

5) C'è la possibilità di appaiarvi con altre liste oppure anche ad Adelfia seguirete il sentiero tracciato a livello nazionale?

Quello delle coalizioni di una o più liste è uno dei classici meccanismi della vecchia politica per raccattare voti a strascico a vantaggio dei capolista. Noi formiamo una sola lista da 16 persone quanti sono i seggi in Consiglio Comunale: vogliamo che i cittadini ci votino liberamente e non perchè si sentono obbligati a farlo per legami di parentela a qualcuno. Sarebbe estremamente incoerente criticare la vecchia politica, proporsi come alternativa e poi adottare gli stessi meccanismi o sceglierne qualcuno a convenienza. Noi scegliamo invece la coerenza e la governabilità.

Adelfia on-line la ringrazia

Antonio Di Gilio
 
I due candidati Ferrante (82%) e Cosola (58%) si piazzano rispettivamente all'ottavo e undicesimo posto (penultimo) tra i consiglieri.

Ormai siamo alle battute finali prima dello scioglimento di questo consiglio comunale ed è il momento di tirare le somme. e vedere quali sono stati i consiglieri più presenti e quelli, al contrario hanno disertato il municipio.
A seguito di richiesta formale presentata alla segreteria comunale, in data odierna ho ricevuto le determine di pagamento dei gettoni di presenza dei nostri consiglieri del periodo 2011-2015.
Da queste determine che potete scaricare QUI ho creato il file excel da cui è possibile analizzare il tasso di presenza dei consiglieri nel periodo preso in esame.
Dal file che potete scaricare QUI è possibile vedere il numero di sedute complessive fatta da questa consiliature (46) e il numero di presenze dei singoli consiglieri con relativo tasso. Con il 100% di presenze si piazza al primo posto Biagio Cistulli seguito da Antonella Gatti.
In fondo alla classifica con solo il 43% di presenze (solo 20 su 46) si presenta Acquasanta preceduta dal consigliere, nonchè futuro candidato oer il cdx Giuseppe Cosola con un poco invidiabile 58% (27 su 46 sedute).

In generale la maggioranza è stata più assidua rispetto alla maggioranza più assente.
 Infatti se diamo un occhio al tasso medio per singolo gruppo è il PSI ad ottenere il risultato migliore, SEL risulta la peggiore della maggioranza superata da Italia Semplice.
PDL-Futuro e Libertà e Schittulli invece sono nelle retrovie.

Complessivamente i nostri consiglieri nei 5 anni ci sono costati circa 11.000 euro.

Insomma, questo post vuole essere un utile strumento per gli elettori in vista delle future votazioni al fine di fare scelte più ponderate e affidare il proprio voto a chi in comune si presenta

Antonio Di Gilio

 
Manca meno di un anno alle prossime elezioni comunali.
E' il momento di tirare le prime somme sulla gestione politica e amministrativa della giunta Antonacci. Di seguito un sondaggio, anonimo, per chiedere ai cittadini adelfiesi cosa e se votare alle imminenti elezioni ?

*NB. Il candidato di cdx è quello al momento più probabile

 
Oggi intervistiamo il primo candidato sindaco per le elezioni comunali 2016 di Adelfia, l'avvocato Leopoldo Di Nanna, 43enne, titolare di due studi legali in Adelfia e Bari, Presidente della Associazione Nazionale Forza dei Consumatori, leader del Movimento Politico Coraggio Italia

  1. Avvocato Di Nanna la sua intenzione di candidarsi, già ventilata da tempo, ha anticipato la dichiarazione dell'attuale sindaco Antonacci di fare un passo indietro.
    Come ha accolto la notizia? E ciò cambia qualcosa in vista della campagna elettorale?
    Con sincerità non mi aspettavo la mancata ricandidatura da parte del Sindaco uscente. La notizia mi ha sorpreso ma non cambia di una virgola il progetto del Movimento Politico Coraggio Italia per Adelfia 2016, né la nostra campagna elettorale. E' un cammino che abbiamo intrapreso da tempo, figlio della passione e della volontà di un gruppo di cittadini, sempre più nutrito, desiderosi di sottrarre tempo ed energie alla professione e alla vita privata, per dedicarsi alla comunità e al territorio in cui vivono. Persone che non si sentono rappresentate e non si identificano nelle altre realtà politiche locali. Prendiamo atto dunque e rispettiamo la decisione dell'Avvocato Antonacci ma proseguiamo spediti e concentrati per la nostra strada.
  2. Parliamo di Coraggio Italia e del programma. Ormai è di moda creare movimenti apartitici, che prendono posizioni distanti dai partiti tradizionali. Dove si colloca Coraggio Italia e quali sono i pilastri del programma?
    Più che moda direi che è divenuto indispensabile, in quanto i partiti non sono più luoghi di incontri e scontri di ideali, ma vere e proprie lobbies affaristiche, troppo interessate ai propri affari e poco alle necessità del Paese. Il Movimento Politico Coraggio Italia nasce con il fine di far rispettare principi ormai desueti tanto a livello nazionale che locale, quali la parità di trattamento tra i cittadini che devono considerarsi tutti sullo stesso piano e a tutti devono essere offerte le medesime opportunità, indipendentemente dal cognome che portano o dal pensiero politico. E ancora trasparenza, partecipazione, legalità ed ogni altro valore costituzionale è nostro preciso impegno renderli attuali nelle realtà locali, ad iniziare dalla Comunità di Adelfia, laddove è nato il progetto “AdelfiaR-Evolution”, destinato a sfociare nel Movimento Politico Coraggio Italia. Dopo decenni di incrostazioni di potere, nel microcosmo adelfiese occorre coinvolgere e riportare i cittadini a credere ad una Politica nuova, “solidale”, vieppiù in questo particolare e difficilissimo periodo storico. Una Politica di servizio, fondata sul rispetto dei diritti della gente in generale e delle c.d. “fasce deboli” della società in particolare, una Politica che consideri prioritario “prendersi cura” dei disoccupati, dei minori, degli anziani, dei diversamente abili e di qualsivoglia tipologia di emarginato sociale. Ci collochiamo tra la gente poiché Coraggio Italia è la gente comune che dialoga, si confronta, decide di costituire una nuova classe dirigente e di fornire una proposta finalmente alternativa al Paese.
  3. Insomma, né più né meno quanto affermano i grillini?
    Sussistono differenze sostanziali tra il Movimento Coraggio Italia e il Movimento 5 Stelle, così come ci sono punti di contatto. Noi crediamo che tutte le ideologie politiche hanno del buono, e cerchiamo di considerarlo e farlo nostro. Allo stesso modo ci sono evidenti criticità in ciascun Partito o Movimento, ed anche nel 5 Stelle, che ci inducono decisamente a differenziarci. Se è pur vero dunque che, al pari dei “grillini”, anche la nostra idea di Politica di Servizio prevede il limite dei due mandati e la rinuncia a parte delle indennità derivanti da cariche politiche, è anche vero che non condividiamo la netta chiusura al dialogo e al confronto del Movimento capeggiato da Beppe Grillo che troppo spesso manca di rispetto l'altrui elettorato autocelebrandosi come unica compagine “onesta”. L'onestà è una qualità fondamentale per la buona Politica e per la buona amministrazione (non l'unica, poiché il nostro Movimento ritiene al pari essenziale la Competenza soprattutto per chi è chiamato a ricoprire incarichi tecnici quali ad esempio assessorati), ed è certamente presente in tantissima gente che si dedica alla Politica a prescindere dall'area di appartenenza. Chi dedica il proprio tempo, le proprie energie e spesso anche i propri soldi alla Politica, chi pensa che Politica sia un “dare”, piuttosto che ricevere, merita rispetto, di destra o di sinistra che sia. Noi del Movimento Coraggio Italia riteniamo il dialogo e il confronto continuo, costante, con tutti i cittadini e gli elettori così come con tutte le altre forze politiche e sempre, la vera anima della Politica, nel pieno rispetto delle reciproche idee e finalizzando il tutto ad individuare le decisioni e le azioni più consone e condivise da intraprendere. A differenza dei 5 Stelle, chiunque, cittadino o aggregazione politica che sia, qualora condivida appieno il nostro Manifesto, il nostro Statuto, il nostro Codice Etico e le linee programmatiche che individuiamo nella singola tornata elettorale, può sostenere il nostro Progetto Politico.
  4. Come costruirete la squadra di governo? È vero che i componenti di giunta saranno indicati prima delle elezioni in modo che l'elettore non voti solo un sindaco ma un'intera squadra?
    Come detto riteniamo la competenza fondamentale per i componenti dell'organo esecutivo dell'ente territoriale locale, e pur consapevoli che non sarà facile, complice la dilagante disaffezione dalla Politica, individuare le persone con le giuste caratteristiche per ricoprire tali importanti ruoli, faremo di tutto per selezionare le professionalità più adatte e proporle alla cittadinanza quali Assessori Comunali nella specifica area. Riteniamo indubbiamente che questa è la chiave per la migliore gestione possibile della cosa pubblica al punto che tale metodo sarà sempre un altro dei cardini del nostro Movimento.E' nostro intento quello di indicare i componenti della giunta prima delle elezioni e possibilmente al di fuori delle stesse liste a sostegno della nostra proposta di governo. Vogliamo che l'elettore sia chiamato a votare non solo il Sindaco ma l'intera squadra di governo, che conoscerà e potrà valutare prima del voto stesso. Intendiamo così mettere la parola fine agli "accordi a posteriori", che da sempre i Partiti pongono in essere individuando solo dopo le elezioni, e con metodi compensativi rispetto alla "portata" e al "peso" elettorale della lista o del singolo candidato, le persone atte a ricoprire ruoli fondamentali per la crescita e per lo sviluppo del Paese e per il buon andamento della macchina amministrativa.
    Ci si ritrova così troppo spesso persone con formazione distante se non addirittura opposta rispetto all'area amministrativa assegnata, che sia agricoltura piuttosto che bilancio o urbanistica o politiche sociali o giovanili! Riteniamo che questo costituisca uno dei mali maggiori della Politica in generale ed una delle colpe che ha fortemente caratterizzato la attuale amministrazione di sinistra del Comune di Adelfia, che ha confermato appieno un trend negativo con competenze del tutto estranee rispetto agli incarichi ricoperti e con risultati inevitabilmente pessimi, che ci prepariamo, se il Paese ci darà fiducia, a ribaltare.
    Anche questa è una vera e propria rivoluzione, e crediamo che il Paese sarà pronto a compierla, insieme a noi.
  5. Coraggio Italia aspira almeno nelle intenzioni a un disegno più ampio. In Italia si discute del DDL Cirinna'. Qual è la vostra posizione? E se il DDL venisse cassato aprireste al registro delle unioni civili ad Adelfia? E al registro sul testamento biologico per permettere ai cittadini di indicare le proprie scelte sul fine vita?
    Coraggio Italia è un insieme di persone libere e consapevoli della necessità di adottare anche a livello locale scelte politiche radicali e innovative. Il nostro movimento si richiama apertamente alla Costituzione Italiana e per noi i diritti dei cittadini hanno la priorità assoluta. Una società che calpesta i diritti anche di un solo cittadino non dovrebbe essere definita civile ed è preciso compito della Politica porre le condizioni affinché ciò non accada. Rientra appieno nei nostri programmi garantire pari diritti a chi oggi se li vede negati per il sol fatto di ritrovarsi in una determinata condizione di fatto. Come da Statuto, e come ribadito in tutti i fondamentali nostri atti ufficiali, sarà sempre la maggioranza dei componenti attivi del Movimento a pronunciarsi su ogni singolo tema in via definitiva, ma la Costituzione è e sarà sempre il nostro faro, così come lo sarà la libertà di scelta. Riteniamo in tale ottica conforme al più pieno diritto alla libertà individuale di ciascuno di scegliere per sé stesso, tanto il registro delle unioni civili quanto il registro sul testamento biologico, sempre in funzione del riconoscimento di diritti individuali e inalienabili della persona, da quando inizia la vita sino all'ultimo secondo .
  6. Quale iniziativa della giunta Antonacci approva e in quale ritiene abbia fallito?
    Coraggio Italia contesta all’attuale amministrazione adelfiese di non aver posto le giuste priorità nella azione di governo, ed ancor più il metodo utilizzato e l'impatto con la Comunità, caratterizzato dall'assoluto dispregio dei più fondamentali principi (tra cui quelli che ho già richiamato), di rilevanza anche Costituzionale, che devono trovare concreta e sostanziale attuazione e non rimanere solo su un piano meramente formale e di facciata. Il più importante, la parità di trattamento (che viaggia di pari passo con la trasparenza), decisamente inesistente in Adelfia, laddove aspettarsi una rotazione degli incarichi fiduciari, per dirne solo una, è pura utopia. Sotto tale aspetto, peraltro, sottolineiamo l’inammissibile abuso degli affidamenti diretti (che viceversa noi di Coraggio Italia intendiamo azzerare o quanto meno ridurre drasticamente), in aperta violazione alla disciplina generale ed in contrasto con il principio di concorrenza e con le norme del Codice dei contratti pubblici in tema di procedure di evidenza pubblica. A nulla vale la creazione di albi se poi non vengono utilizzati! Stesso discorso per la partecipazione/condivisione delle scelte politico-amministrative, che si è dimostrata sommaria e generica, con scarsissima importanza conferita ad esempio alle associazioni, per quelle che sono le loro competenze e per i rispettivi ambiti di rappresentatività. Sotto diverso aspetto, evidenziamo la colpevole incuria di numerosi ed importanti immobili comunali dismessi, degli edifici scolastici, della fontana di Piazza Cimmarrusti, indecentemente mantenuta per 5 lunghi anni in uno stato pietoso, e simbolo degli attriti tra opposte coalizioni, che su ciascuno di questi temi non vanno oltre il rimpallo delle responsabilità. Non si contano i progetti rimasti solo sulla carta e utilizzati per mera propaganda anche virtuale dallo stesso primo cittadino, senza alcun seguito sostanziale. Le barriere architettoniche, inoltre, tema che abbiamo particolarmente a cuore, sono paradossalmente aumentate, e ciò è a dir poco sintomatico di una inesistente propensione verso serie Politiche Sociali. Irrisolte anche questioni di vitale importanza per il commercio (cartellonistica pubblicitaria, per citarne solo una). Insomma una serie indefinita di falle, e sono riusciti a rovinare persino ottime iniziative di attenzione all'ambiente quali la raccolta differenziata e le piste ciclabili, rese pessime in sede di realizzazione, o meglio di sommaria, realizzazione. E’ decisamente giunto il momento di cambiare rotta.

  1. La cittadinanza si è divisa sulla pista ciclabile. Cosa avete intenzione di fare? Immaginate di eliminarle?
    Va migliorata decisamente e rivista nel suo insieme, e ci stiamo confrontando proprio in queste settimane, dedicate a puntualizzare le nostre idee e proposte afferenti ciascuna area programmatica, prima di sottoporle alla comunità per condividerle e definirle. Va rivisto e intensificato un piano parcheggi ad oggi improponibile e che sta causando solo caos, come ammette implicitamente la stessa amministrazione allorquando in maniera repentina ne modifica l’assetto, invertendo sensi unici e cancellando più volte le iniziali aree destinate a parcheggio per crearne altre sempre più lontane dal Corso Vittorio Veneto, arteria principale del Paese laddove più stanno soffrendo i commercianti ed esercenti. Riteniamo inappropriati gli attuali dischi orari ad esempio che vanno a limitare ancora di più il parcheggio, poiché il cittadino non può certamente interrompere ogni ora la propria attività o le commesse per tornare al proprio mezzo. Saranno da prevedersi collegamenti dai parcheggi periferici alle aree commerciali, nei confronti delle quali occorre ben altra attenzione, affinché siano rese più appetibili e visitate, creando tutte le iniziative possibili per incentivare il cittadino a spendere sul territorio (persino l’illuminazione, ad oggi, è carente!). Essenziale su questo tema è il confronto con il popolo, gli imprenditori e le associazioni, rimaste ignare rispetto all’effettivo progetto ed è questo che ha prodotto i noti malumori, non certo l’opera in sé che nessuno o pochissimi rinnegano. I più lamentano la mancata condivisione di quello che sarebbe stato il reale progetto di pista ciclabile, con particolare riferimento ai Corsi Vittorio Veneto e Vittorio Emanuele, e alla Piazza Roma letteralmente deturpata e continuamente modificata anch’essa. La pista ciclabile infatti, come ogni opera atta a stravolgere inevitabilmente la fisionomia del Paese, deve essere discussa preventivamente con puntuale analisi delle reali caratteristiche progettuali e fornendo la giusta considerazione agli imprenditori locali, che devono prendere parte attiva al momento delle decisioni e delle realizzazioni concrete dei progetti, e non invece sentiti in maniera sommaria molto tempo prima o a giochi fatti. Sono già provati da una pressione fiscale e previdenziale di enorme portata e dalla crisi economica in corso ormai da anni, è un settore delicatissimo e rappresenta il cuore e il polmone di un Paese. Una corretta partecipazione avrebbe evitato quanto sta accadendo e con la partecipazione di tutti moduleremo la nostra finale proposta in merito, migliorando la invivibile situazione attuale.
  2. C'è la possibilità di appaiarvi con altre liste?
    Coraggio Italia si confronterà sempre con le altre formazioni politiche -che rispettiamo così come rispetteremo l’altrui elettorato- per verificare punti di convergenza e per allargare al massimo il consenso su un programma condiviso. E’ questa una delle principali divergenze tra noi e i 5 Stelle, poiché statutariamente conferiamo la giusta importanza al confronto e al dialogo con tutti. In quest’ottica abbiamo già avuto incontri con gruppi politici, ma parlare ora di accordi è prematuro, anche se stiamo raccogliendo interesse e disponibilità. 

    Adelfia on-line la ringrazia

    Antonio Di Gilio

 
Di LiberAdelfia (del 12/02/2016 @ 18:30:08, in Lettere Aperte, linkato 814 volte)
giornale locale e non solo
 
Di LiberAdelfia (del 15/01/2016 @ 18:19:40, in Lettere Aperte, linkato 1119 volte)
informazione locale e non solo
 
Di LiberAdelfia (del 03/12/2015 @ 16:22:49, in Lettere Aperte, linkato 317 volte)
Informazione locale e non solo
 
Di adigilio2003 (del 07/09/2015 @ 21:51:35, in Lettere Aperte, linkato 434 volte)
Dopo i risultati dell'ultima rilevazione, sono stati rilevati due nomi come opzioni alternative all'attuale sindaco. Costantino Pirolo, Leopoldo Di Nanna.
Quanto effettivamente sono valide come proposte?
P.S.  Si chiede di non inficiare il risultato con votazioni multiple. Grazie

 
Di adigilio2003 (del 03/09/2015 @ 19:36:28, in Lettere Aperte, linkato 171 volte)
Vacanze terminate. I motori della campagna elettorale iniziano ad accendersi. Di seguito un sondaggio, anonimo, per chiedere ai cittadini adelfiesi qual è la propria valutazione sull'amministrazione Antonacci e cosa e se votare nel 2016
 
La sentenza del TAR sulla controversa occupazione dell'attuale area mercatale di Montrone è arrivata e il commissario ad acta ha individuato le risorse su indicazione dell'amministrazione comunale.

Adelfia ha fatto boom. Addio a 430.000 euro e "rischio paralisi amministrativa"


Con delibera di giunta n. 77/2015, l'amministrazione approva quanto indicato dal commissario ad acta, nominato dal tribunale, con il compito di individuare le risorse che dovranno superare il mezzo milione di euro (tra risarcimento e mantenimento del patto di stabilità)
Circa 70.000 euro saranno recuperati facendo ritardare servizi essenziali come mense scolastiche e scuolabus.
Altre 30.000 euro arriveranno dal taglio dai servizi cimiteriali in quanto le relative entrate saranno dirottate a tutela del risarcimento.

Ma non finisce qui. Stralciato il prestito di 300.000 euro finalizzato al rifacimento del sistema stradale comunale, oltre alla destinazione delle eventuali somme ricavate dalla vendita dell'immobile ex-Cucra finalizzato a totale copertura delle somme.

Insomma, siamo praticamente alle "lacrime e sangue" nel più totale silenzio. Anzi, la spesa utile ai fini elettoralistici non si ferma.
Ricorderete il mio post "populista" sul cabaret solo per gli over 65

Tagli ai servizi e cabaret. Il mio è populismo?


Più volte ho segnalato come questa giunta ha ben compreso come il target migliore al ritorno elettorale sia quello degli over 65 anni.

Adelfia e la sua morte demografica. Più 80enni che bambini. In 5 anni ne sono spariti 106.

Infatti, mentre si taglia senza ritegno servizi utili alle giovani coppie con figli, si spende e spande per le gite degli anziani per un valore di quasi 40.000 euro come da determina 1077/2015.
Le scelte politiche vanno fatte e se si tagliano 30.000 euro per servizi ai bambini, lasciando inalterate le gite per gli anziani, c'è una volontà precisa. I primi non votano e i loro genitori sono numericamente di meno dei secondi.

Diffidate da chi evocherà la guerra tra poveri. 

Buon agosto e buone vacanze a tutti

Antonio Di Gilio
 
L'incubo peggiore si è materializzato.
Ne avevamo parlato in un precedente post

Il comune verso un  possibile disastro finanziario per debito fuori Bilancio.

Tutto parte dalla sentenza 4057/2010 del TAR (leggi QUI). Adesso si chiami in causa chi ha sbagliato e paghi.
Correva l'anno 2005, anno di elezioni e  l'amministrazione di centro-destra, di tutta fretta procede agli espropri dei terreni a ridosso del Borgo Antico di Montrone per quella che oggi rappresenta il mercato comunale giornaliero del rione
Come dice lo stesso TAR vi sono state delle violazioni evidenti formali e sostanziali sugli espropri e ha condannato il comune al risarcimento.

Come indicato questa mattina sulla bacheca del nostro sindaco, il giudice ha emesso la sentenza e ha intimato il comune "...alla liquidazione di circa 430.000 euro in favore di Carelli Palombi."
E' una cifra ragguardevole, tanto che manderebbe i conti del comune in rosso di 50-100 mila euro, dopo l'ultima revisione del bilancio 2014.
Tutto ciò ha effetti immediati. Innanzitutto "... abbiamo solo 30 giorni per reperire queste risorse, con ciò mettendo a dura prova il bilancio comunale col rischio di paralizzare l'attività amministrativa."
E non è quanto affermato mero terrorismo.
In effetti nell'ultimo anno tra aggravio di spese correnti (servizio di vigilanza, gestione sito internet, verde pubblico) e spese importanti per parco gabbia dei leoni e area sgambettamento cani, sono già poche gli strumenti di manovra finanziaria.

Fatto ancora più pericoloso è la questione canile che ha tamponato l'emergenza randagismo, ma non lo ha risolto. Infatti l'attuale struttura è in semplice comodato gratuito e la società al tempo proprietaria già a marzo come si evince nella determina 443/2015, diffidava il comune "....Dilella Invest s.p.a.....diffidano i destinatari a proseguire nelle attività di custodia e gestione dei cani randagi nella struttura sita in Adelfia", Tuttavia la nuova società, per motivi di forza maggiore ha accettato di prorogare il comodato fino al 31.12.2015.
Questo è sicuramente un ulteriore rompicapo, perchè nelle migliori delle ipotesi sarà un aggravio di spesa con la sottoscrizione di un contratto di locazione sul modello della Caserma dei Carabinieri (tanto criticata dalla vecchia opposizione oggi maggioranza).

La paralisi amministrativa riguarderebbe soprattutto le spese di investimento, non più possibili con i conti in rosso che si tradurrebbe nel non poter più fare straordinaria amministrazione sulle strade comunali (già disastrate) in un periodo che vede una grande quantità di lavori (dalle piste ciclabili alla fibra).

Insomma è in atto la tempesta perfetta. Al comune resta la possibilità di opposizione alla sentenza e sperare (ma già le parole del Sindaco non lasciano presagire nulla di buono). Tuttavia quelle somme vanno già trovate e vincolate.
All'orizzonte è possibile l'aumento della tassazione già per il 2015 per scongiurare la paralisi, con l'aumento di TASI e IMU, annullando di fatto il risparmio della TARI.

I colpevoli sono da ricercare nella vecchia giunta di centro-destra che richiama l'avanzo di bilancio a propria discolpa dimenticando che quel milione di euro non l'abbiamo vinto alla lotteria o non è piovuto dal cielo, ma sono sempre soldi dei cittadini.
Agli attuali invece va ricordato che governare è cosa assai seria e sapevano sin dal 2011 che questo giorno sarebbe arrivato e il buon padre di famiglia si guarda bene dallo spendere e spandere e a far volatilizzare 700.000 euro sperando nella sorte

Si profila un 2015 grigio, ma ricordatevi che nel 2016 SI VOTA

Antonio Di Gilio



 
Di adigilio2003 (del 30/06/2015 @ 15:22:40, in Lettere Aperte, linkato 253 volte)
Manca meno di un anno alle prossime elezioni comunali.
E' il momento di tirare le prime somme sulla gestione politica e amministrativa della giunta Antonacci. Di seguito un sondaggio, anonimo, per chiedere ai cittadini adelfiesi qual è la propria valutazione sull'amministrazione Antonacci e cosa e se votare nel 2016
 
Di adigilio2003 (del 08/06/2015 @ 15:31:19, in Lettere Aperte, linkato 613 volte)
E' passato oltre un anno dall'inizio del servizio ed è il momento di tirare le somme.
Non c'è dubbio che il sistema di raccolta differenziata nell'ultimo anno abbia fatto grandi progressi.
Nei limiti di tutte le problematiche, non possiamo non ammettere che effettivamente la raccolta differenziata sia passata da valori a  cifra singola ad oltre il 60%.
Tuttavia questo è l'unico dato certo e positivo.
A un anno dall'introduzione ho voluto misurare il livello quali-quantitativo cercando di comparare i risultati adelfiesi con quelli dei comuni che hanno avviato lo stesso servizio del porta a porta.
Mi preme ricordare che questo sistema è internazionalmente riconosciuto come quello più efficace.
Tra i comuni prossimi alla situazione adelfiese figura Rutigliano, e sarà questo il nostro metro di paragone.
I valori di riferimento che vanno dal 1°gennaio 2015 al 30 aprile 2015 sono:
1) Valore di Raccolta Differenziata  complessiva
2) Valore di produzione di rifiuti pro-capite ( misura di riflesso l'efficacia e l'intercettazione del rifiuto)
3) Utilizzo e aggiornamento del sito internet
4) Costro pro-capite del servizio di raccolta e trasporto
5) Numero di giorni di raccolta per ciascun rifiuto e centro racolta.

Partiamo dai primi 2 paramentri: RD e Produzione Pro-capite di rifiuti
Come è possibile verificare dalle tabelle qui riportate, il comune di Rutigliano vanta un valore di RD pari al 76,31% contro il 64,20% del nostro comune.
Una differenza di oltre il 12%
Ma è il dato di produzione pro-capite di rifiuti a confermare quante più volte paventato in merito alla "scomparsa" 1400 tonellate di rifiuti ( l'equivalente di 9 balene azzure, ossia il più grande animale terrestre o 270 elefanti africani).
Infatti, gli abitanti di Rutigliano hanno una produzione media mensile pro-capite pari a 30 kg (in linea con il dato adelfiese ante-introduzione servizio), ben 5 kg in più rispetto agli adelfiesi.
Chilogrammi inevitabilmente finiti nelle nostre campagne o bruciati nei roghi che talvolta ci attanagliano.
Il terzo metro di paragone è quello dell'uso del sito internet. Le nuove tecnologie sono uno strumento efficace e utile per acquisire tutte le informazioni.
Per il comune di Adelfia il link è il seguente www.raccoltadifferenziataadelfia.it/, per Rutigliano invece il sito è www.differenziatarutigliano.it/
L'ultimo post del sito rutiglianese all'area news è dell' 11 marzo 2015, quello adelfiese è del 29 aprile ma del 2014 (il giorno prima dell'avvio del servizio). In altre parole il sito non è mai stato aggiornato e quindi al cittadino restano i canali tradizionali, salvo il gruppo, non istituzionale, ma gestito dall'organo politico di ADELFIA SI DIFFERENZIA, utilizzato anche per altri scopi non strettamente correlati al servizio .
Infatti, all'interno del sito non si fa menzione dell'apertura del centro raccolta appena avviato sulla strada provinciale di Ceglie.
Il quarto valore è il costo pro-capite del servizio dei cittadini delle due comunità
Ad Adelfia il servizio costa 2,3 milioni di euro e i residenti sono circa 17.000 per un costo per cittadino di circa 136 euro contro i 2,7 milioni di Rutigliano e i 18.600 cittadini per un costo di 145 euro. Insomma gli adelfiesi pagano circa 9 euro in meno rispetto ai rutiglianesi.
Infine il servizio nel suo complesso.
Stante i calendari di Rutigliano e Adelfia il primo risulta avere un giorno in più per il ritiro della Plastica e dei Metalli, il sabato risulta essere il giorno utilizzato per la raccolta dell'indifferenziato (ad Adelfia viene raccolto insieme all'organico e il sabato non è utilizzato) e infine la raccolta del solo vetro avviene per mezzo delle campane e raccolto tutti i giorni, risolvendo il problema delle bottiglie lasciate in giro durante la sera.
Infine il centro di raccolta del comune di Rutigliano è molto più fruibile e più rodato, mentre il comune di Adelfia solo recentemente si è dotato di tale centro ed è difficilmente raggiungibile.

In definitiva Rutigliano, considerati questi parametri risulta avere un sistema più efficace di raccolta battendo Adelfia in ben 4 parametri su 5. Solo il "risparmio" sul costo del servizio di 9 euro salva la nostra comunità da un cappotto umiliante.

Speriamo che tuttavia si continui sulla strada del miglioramento
Antonio Di Gilio
 
Di adigilio2003 (del 03/06/2015 @ 19:10:11, in Lettere Aperte, linkato 737 volte)
Con l'apertura delle urne abbiamo messo la parola fine alla campagna elettorale 2015. Come tutte le elezioni, il post voto è una semplice rincorsa a decretare il reale vincitore.
Alcuni sono disposti a riesumare i risultati del 1970 pur di poter dire di aver fatto meglio di altri.
In questo post cercherò di individuare metri di paragone il più oggettivi e corretti possibili al fine di capire come l'elettore adelfiese si è comportato.
Nel mio precedente post

Regionali 2015: obiettivo 2.000 voti in previsione delle comunali 2016

la soglia da me indicata oltre la quale una lista può dire di aver vinto in ottica amministrative 2016 è 2.000 voti. Ovviamente questo non è un numero campato in aria, ma un valore che storicamente è stato necessario per poter contendere la sedia di primo cittadino.
Attenendomi strettamente a questo valore, nessuna lista lo ha raggiunto. Ma bisogna dire che rispetto alle regionali 2010 oltre 1.700 adelfiesi hanno deciso di restare a casa (-12%). 
Partiamo a questo punto dagli sconfitti certi.
In questo gruppo rientra il centro-destra adelfiese tutto senza alcuna remissione di colpa.
Solo Gianni Stea, lista Schittulli, entra in consiglio regionale, ma non certamente per i voti presi su Adelfia ( meno di 500).Il resto del centro-destra (da Schittulli a Polibortone, da Forza Italia ai fittiani) non raggiunge la lista del M5S.
Una disfatta totale.
Gli altri sconfitti sono la Sinistra al PD e nel PD. A loro resta solo il nocciolo duro, quei nemmeno 500 voti che indicavo nel precedente post. Se il trend resta questo nel prossimo consiglio comunale nessun consigliere avrà un rappresentate espressione di questa area.
Stessa sorte per Arian e socialisti, ormai attaccati all'elettorato "minimo", ma con trend discendente e che quindi in un'ottica di medio periodo, senza inversioni sono destinati alla marginalità.
Passiamo, pertanto ai vincitori e/o presunti tali: M5S e PD
Entrambi hanno punti di forza e di debolezza secondo i punti d vista.
Partiamo dal PD e dai valori assoluti. Nel 2010 la lista  raggiunse la cifra di 2677 voti. Nel 2015 solo 1.400. Lo stesso Loizzo espressione dell'area di Antonacci ha visto ridursi da 1.400 a 899 (-32%) i voti. Ed è più questo ultimo valore il sintomo del malessere dell'elettore piddino adelfiese, rispetto a quello dell'intera lista che ha subito la concorrenza di altre liste collegate ad  Emiliano e quindi di pezzi interi del PD.
In definitiva, tenuto conto che parte del voto delle regionali attiene al voto di opinione e che parte del voto è stato "perturbato" dalla presenza della candidata grillina alla Presidenza della Regione, non mi sento di dire che il PD locale abbia perso, ma che ha effettivamente tenuto.
Infine il M5S. Per i grillini, l'unico vero parametro sono le scorse europee. Poco sopra parlavo di "perturbazione elettorale" di Antonella Lariacchia. Questo è evidente se confrontiamo il voto al candidato Presidente(2.325), quello alla lista (1.889) e quello ad Antonella nella seconda veste di candidata a consigliere (987).
Tradotto, in altre parole il M5S ad Adelfia è Antonella Laricchia e tolto il suo apporto, immediatamente il dato si riallinea ai dati regionali. Da questo punto di vista segnalo che alle Europee 2014, Antonella aveva preso ben 1.100 voti come candidata al Parlamento Europeo e il M5S 2.100.Il dato è ancora peggiore se guardiamo all'astensione nel 2014 (pari al 56%) da quello del 2015 (49%). In altre parole il M5S perde elettori anche se gli stessi sono numericamente aumentati complessivamente.
E' evidente che la discesa è praticamente proporzionale, evidenziando la stretta correlazione.
Pertanto in ottica "Adelfia 2016", il M5S temo debba seriamente convincersi di essere debole a livello locale. I risultati di Capurso, Casamassima e Modugno dovrebbero far riflettere.

In definitiva e in ultima analisi credo che le elezioni comunali dell'anno prossimo sono al quanto difficili da pronosticare, ma se devo scommettere, stante così le cose e le forze in campo c'è un'alta possibilità di vittoria del secondo mandato dell'attuale sindaco Antonacci.
Se per meriti propri o demeriti altrui è tutto da scoprire
Antonio Di Gilio
 
 
Di adigilio2003 (del 27/05/2015 @ 17:19:10, in Lettere Aperte, linkato 1483 volte)
Siamo ormai in dirittura di arrivo. Domenica si vota e queste votazioni sono un test, in previsione delle elezioni comunali 2016.
Di fatto saranno la fotografia plastica delle forze relative delle varie "fazioni" della politica locale.
(Invito a confrontare i dati delle regionali 2010 e le comunali 2011 e notare un certo parallelismo).
Adelfia vanta numerosi candidati consiglieri e addirittura un candidato Presidente.
I nomi in corsa sono per il M5S. Antonella Laricchia (candidata Presidente e consigliere) che certamente nelle peggiori delle ipotesi siederà tra i banchi dell'opposizione.
Arian per la Lista Emiliano e Gianni Stea per la Lista Schittulli.
A questi nomi in realtà bisogna aggiungere le due anime del PD o se vogliamo dell'area della Sinistra.
Da una parte Loizzo, nome da sempre sostenuto dall'area di Antonacci del PD dall'altra Minervini, iscritto al PD ma nelle liste "A Sinistra per la Puglia", lista sostenuta da SEL e un pezzo del partito di Renzi.

 Il PD nel corso degli ultimi anni si è assestato in un valore che ha oscillato intorno al 30% e numero di voti tra i 2.000 e i 2.500.
Il M5S locale  ha un valore paragonabile a quello del PD (2.100 voti >30%) e una forza relativa della candidata di 1.100 voti (dato delle europee 2014). Pertanto questi sono i numeri da bissare per decretare vittoria o sconfitta a livello locale del M5S

La "Sinistra adelfiese" ormai da alcuni anni in crisi conta il solito nocciolo duro di 500 voti a cui bisognerà vedere quanto l'ala "Minervini" sarà in grado di sottrarre voti al PD.

Il centro destra pugliese è in crisi, ma se a Bari si piange ad Adelfia non si ride. Tutta l'area di centro-destra ex Forza Italia/AN/PDL e compagnia si avvia verso la marginalità.

Per anni sono stati favoriti dal voto di opinione e dal carisma berlusconiano.  Ma adesso che la stella del cavaliere è praticamente spenta, sul territorio non esiste un leader, problema su cui l'opposizione oggi seduta in consiglio ha molto da riflettere. La prova è nell'ennesima candidatura di Stea.

Rimane Arian su cui con un certo interesse guarderò al dato locale per vedere se potrà avere un futuro nella realtà adelfiese e potrà andare oltre il PSI locale.

Infine ultimo, ma non ultimo, l'astensionismo che potrà davvero fare la differenza. Le ultime europee con una candidata adelfiese chiusero con un'affluenza al 44%.
Un dato che a mio modesto avviso potrebbe essere ripetuto nonostante la presenza di tutte queste forze in campo, pertanto saranno i "noccioli duri" a fare la differenza.

Buona fortuna
Antonio Di Gilio
 
Con la raccolta differenziata si sono risparmiati almeno 280.000 euro di spese di conferimento in discarica.
Come più volte spiegato la disciplina della TARI obbliga i Comuni ad assicurare la copertura integrale dei costi di investimento e di esercizio relativi al servizio, ricomprendendo anche i costi delle discariche individuati dall’art. 15 D.Lgs. 36/2003 (comma 654).
In un vecchio post spiegai che, attraverso un meccanismo  al quanto dubbio, all'interno di questo costo si coprirono anche le spese di due dirigenti, al solo fine di aumentare la tassa e vessare ulteriormente i contribuenti.

TARI: ad Adelfia i dipendenti pubblici li paghiamo 2 volte

La spesa relativa al servizio di rifiuti è composta primcipalmente, semplificando, dal costo del recupero e da quello del conferimento in discarica che complessivamente è pari a 2,7 milioni di euro.
La seconda voce, è sempre stata circa il 30-35% del costo complessivo oscillando tra 800 e i 900 mila euro.
Nelle tabelle che leggete in alto sono messe a confronto le quantità conferite nel 2013 ( il dato è presunto in quanto non è stato comunicato il mese di  dicembre, ma mi sono tenuto basso considerando nel 2012 un conferimento di 7.200 tonellate.)

Ad occhio sono "spariti" 1.400 tonellate di rifiuti. Spazzatura finita nelle nostre campagne e solo in parte recuperata. Il costo di conferimento dell'RSU oscilla intorno ai 132,5 euro (125 costo di discarica più 7,5 di ecotassa)  che tradotto fanno 185.500 euro di risparmio immediato.
Tuttavia, se nel 2013 abbiamo speso circa 830.000 euro (6.300t per 132.50) , quest'anno  se ne sono andati solo 435.00 euro (3.284 t per 132.50) per il conferimento in discarica.
Tuttavia anche il differenziato ha un costo. Infatti il rifiuto recuperato fa spendere circa il 35-40% in meno rispetto alla discarica,a un prezzo che oscilla intorno ai 70 euro la tonellata. (valore medio ponderato tra i 100 euro per il conferimento dell'organico e i 20-30 euro per vetro, plastica ecc.).
Pertanto nel 2014 abbiamo speso circa 162.000 euro, mentre nel 2013 solo 47.000 euro.
La differenza sono esattamente 280.000 euro di risparmi da conferimento di rifiuti, ossia oltre il 10% del costo dell'intero servizio che paghiamo con la TARI.


Ovviamente questo valore non tiene conto del contributo CONAI che spetta alle amministrazioni che inevitabilmente è aumentato.

Insomma, è il momento che una volta tanto l'amministrazione non solo non aumenti le aliquote, ma addirittura per la prima volta provveda a tagliare la tassa sui rifiuti.
Voi cittadini non accontentatevi.

Antonio Di Gilio
 
Di adigilio2003 (del 06/05/2015 @ 14:17:10, in Lettere Aperte, linkato 344 volte)
Nessun comune nella nostra provincia attualmente è provvisto del regolamento.

Il testamento biologico, detto anche dichiarazione anticipata di trattamento (DAT), è una espressione che indica le manifestazioni di volontà (generalmente formulate in un documento scritto)  con le quali ogni individuo, in condizioni di lucidità mentale,  decide  quali trattamenti sanitari (somministrazione di farmaci, sostentamento vitale, rianimazione, etc.) intende o non intende accettare nel momento in cui questi trattamenti siano necessari e il soggetto non sia più capace di intendere e di volere ovvero non sia più autonomo.
Al momento il nostro sistema giuridico non prevede una normativa che disciplina la pratica del testamento biologico. Tuttavia gli articoli 13 e 32 della Carta Costituzionale conferiscono ad ogni individuo piena e libera facoltà di decidere a quali trattamenti sanitari sottoporsi, il che dimostrerebbe l’esistenza di un vero e proprio diritto all'autodeterminazione, quale specificazione del più ampio diritto alla dignità umana. 
Tutti ricorderanno il caso di Eluana Englaro, conclusa con una causa civile lunga oltre 10 anni e un dibattito politico infinito, in cui ciò che fu calpestato era la volontà della ragazza.

In tutta Italia, stanno nascendo autonomamente nei vari comuni regolamenti (validi solo per i residenti)  in cui i cittadini rilasciano ad uffici preposti la dichiarazione delle proprie volontà sul fine vita.  A Milano, io stesso ho depositato il documento attestante il soggetto possessore delle mie volontà.

In provincia di Bari, ancora nessun comune si è predisposto alla redazione del regolamento nè discute sull'opportunità di redigerlo essendo un atto "eticamente sensibile" e quindi politicamente poco opportuno (abbiamo elezioni tutti gli anni e i cattolici estremisti meglio non inimicarseli).

L'associazione Luca Coscioni al sito

ha preparato una bozza di regolamento che numerosi comuni stanno seguendo e deliberando. Se la politica locale si guarda bene da affrontare tali tematiche i cittadini possono presentare un'iniziativa di proposta popolare ai sensi dell'art 58 del nostro Statuto.
Bastano 100 firme di residenti, ma sarebbe utile superare questo numero.
Una volta tanto Adelfia sarebbe la prima in un'iniziativa importante sui diritti civili.
Gli interessati possono contattarmi e magari organizzare una raccolta firme.
Vi lascio con questo video


Antonio Di Gilio 
 
Tutto parte dalla sentenza 4057/2010 del TAR (leggi QUI). Adesso si chiami in causa chi ha sbagliato e paghi.
Correva l'anno 2005, anno di elezioni e  l'amministrazione di centro-destra, di tutta fretta procede agli espropri dei terreni a ridosso del Borgo Antico di Montrone per quella che oggi rappresenta il mercato comunale giornaliero del rione
Come dice lo stesso TAR vi sono state delle violazioni evidenti formali e sostanziali sugli espropri e ha condannato il comune al risarcimento che oggi viaggia alla ragguardevole cifra di oltre 800 mila euro, ben oltre l'attuale avanzo di bilancio fatto dal sudore e dal sangue dei cittadini tartassati.
Il danno per le casse comunali sarebbe evidente (parliamo del 10-12% del bilancio comunale) se anche il ricorso dovesse confermare il risarcimento in oltre 834.000 euro come molto probabilmente avverrà (da affermazione dello stesso Sindaco).
Avanzo Bilancio
Insomma, nonostante siano passati 5 anni da quanto l'amministrazione di centro-destra ha lasciato il governo della città, i suoi danni  continuano a far male, davvero molto male.
A nulla tuttavia serve la solita storiella dell'avvanzo di bilancio. E' vero, l'amminnistrazione Nicassio II ha lasciato circa 1 milione di euro di avanzo di bilancio (in parte già perso per altre sentenze ), proprio in previsione delle cause in corso. Tuttavia è giusto ricordare che quel milione di euro non l'abbiamo vinto alla lotteria o non è piovuto dal cielo, ma sono sempre soldi dei cittadini.
Inutile dire che questa vicenda non deve diventare un alibi per questa amministrazione. La sentenza del 2010 era ampiamente conosciuta come pure gli importi almeno a grandi linee.
Quindi, piangere per un possibile buco di bilancio, quando la quasi totalità (sottolineo quasi)delle somme avevano coperture mi pare eccessivo.
Il buon padre di famiglia, prende atto dei danni, eventualmente fa di tutto per recuperare quelle somme andando a bussare alle porte di chi ha sbagliato (perchè qualcuno ha sbagliato) e salvaguarda il bilancio.
Invece abbiamo speso allegramente (l'avanzo 2013 è stato di 400.000 euro), per poi recuperarlo in parte tartassando e massacrando i cittadini.

Adesso come in tutte le commediole politiche italiane ci sarà soltanto il ping-pong, nessuno pagherà mai, ma li vedremo tutti tronfi nell'affermare sui palchi quanto sono stati bravi nel fare le mega opere.
Tanto pantalone paga
Antonio Di Gilio


 

Ci sono 13 persone collegate

< aprile 2016 >
L
M
M
G
V
S
D
    
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
14
17
18
19
20
21
22
23
24
25
27
28
29
30
 
             

Ricerca articoli
Cerca per parola chiave
 

Titolo
Al Protocollo (7)
ATTENZIONE (31)
C'era una volta (4)
Canzoni di protesta (3)
Comitato Promotore1903 (1)
Comune di Adelfia (24)
Diritto e Rovescio (36)
Eventi (90)
Fatti di Palazzo (41)
giovani adelfiesi (14)
GIOVANI E LAVORO (30)
Il sonno della ragione genera mostri! (2)
Indagine (1)
Lettera (1)
Lettere Aperte (337)
Morti per Mafia (2)
Notizie di territorio (33)
OST (Open Space Tecnology) (2)
Politica (45)
PoliticANDO (33)
Riflessioni (6)
Scuola (21)
Senza Commento (1)
Solidarietà (6)
Storia (1)
Storie di ordinaria follia (21)
W il Blog (70)

Catalogati per mese:
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
Ma dal Politecnico a viale della repubblica non so...
30/04/2016 @ 00:08:18
Di Anonimo
Nuova pista ciclabile a San Pasquale, 300mila euro...
29/04/2016 @ 23:48:46
Di Anonimo
29, non é che ci vuole tanto a capire chi é! Come ...
29/04/2016 @ 23:25:04
Di Anonimo
Scusa 26 a chi ti riferisci?fai il nome...
29/04/2016 @ 22:01:54
Di Anonimo
E c'è chi invece ha deciso che da grande vuole far...
29/04/2016 @ 15:22:53
Di Anonimo
C'è chi gli "assenti" si limita a candidarli da co...
29/04/2016 @ 14:19:34
Di Anonimo
Mi fanno ridere certi megalomani aspiranti sindaci...
29/04/2016 @ 13:09:04
Di Anonimo
#24 e che c'entra mica tutti i candidati sindaco h...
29/04/2016 @ 13:08:50
Di pur di avere una poltrona
Quanto meno però lei non è candidato sindaco. A di...
28/04/2016 @ 14:43:29
Di Anonimo
certo la più assenteista dei consiglieri adesso se...
27/04/2016 @ 18:43:20
Di pur di avere la poltrona
Povero prossimo Sindaco.
27/04/2016 @ 08:40:11
Di Anonimo
Ringraziamo gli amministratori che effettuarono qu...
26/04/2016 @ 21:24:35
Di Anonimo
pare con con il rendiconto finanziario del 2015 no...
26/04/2016 @ 19:54:58
Di Anonimo
Ognuno scarica le colpe sugli altri,ma intanto tut...
26/04/2016 @ 14:19:53
Di commissario a vita
E i candidati sindaci che sono consiglieri da quas...
26/04/2016 @ 11:17:13
Di Anonimo
Solo la lista di Stea?Ci sono liste con personaggi...
26/04/2016 @ 07:53:11
Di Anonimo
de palma non vince al primo turno perchè non la co...
25/04/2016 @ 22:02:04
Di Anonimo
Non vince nessuno al primo turno, tanti arrivisti ...
25/04/2016 @ 16:21:09
Di anonimo ma non troppo
E' brava,e' intelligente,ma per me no.
25/04/2016 @ 08:26:46
Di by MARAMAIONCHI
E' inutile fare questi sondaggi, tanto De Palma vi...
24/04/2016 @ 21:47:35
Di ...avanti c'e posto
Non certo dal secolo scorso.
24/04/2016 @ 20:11:23
Di Anonimo
Ahaaaa....11. Il popolo sarebbe stanco da Di Nanna...
24/04/2016 @ 17:32:23
Di Anonimo
E' inutile fare questi sondaggi,tanto Cosola vince...
24/04/2016 @ 07:50:05
Di  Ad Adelfia piace cambiare ogni 5 anni
è inutile fare questi sondaggi tanto il dottor fer...
24/04/2016 @ 07:31:45
Di ferrante vince facile
Non solo la materia,ma proprio la politica.
23/04/2016 @ 12:22:55
Di Anonimo
Ribadisco. Non esiste in Italia un governo eletto ...
22/04/2016 @ 18:48:55
Di Anonimo
Il Presidente della Repubblica nomina il president...
22/04/2016 @ 16:42:25
Di Anonimo
Il presidente della repubblica nomina il president...
22/04/2016 @ 15:13:24
Di Anonimo
Perchè la Costituzione attualmente vigente prevede...
22/04/2016 @ 11:07:08
Di Anonimo
Governo nazionale non eletto dal popolo.
22/04/2016 @ 10:00:12
Di Anonimo
#45 per quanto comode per passeggini e quant'altro...
22/04/2016 @ 09:33:08
Di anonimaus
L'amministrazione Antonacci non è stata perfetta. ...
22/04/2016 @ 08:55:25
Di Anonimo
Non credo possa mai essere attendibile questo sond...
22/04/2016 @ 00:28:56
Di Anonimo
bene allora puntiamo su altro argomento: cavalcavi...
21/04/2016 @ 17:07:46
Di Anonimo
Chi crede di poter fare campagna elettorale contro...
21/04/2016 @ 16:42:12
Di Anonimo
per la gara ciclistica 2000 euro, per la manifesta...
21/04/2016 @ 15:25:49
Di senza logica da anni
mai come questa volta la difficoltà di chiudere le...
21/04/2016 @ 13:03:48
Di Anonimo
41 Poveretto ormai e' un'ossessione da non dormire...
21/04/2016 @ 11:22:32
Di Anonimo
Infatti non andiamo al trapassato, ma al passato s...
21/04/2016 @ 10:43:08
Di Anonimo
Scommetto che il proggetto della ciclabile e'co...
21/04/2016 @ 10:10:06
Di 14/9/2011
Se si continua a badare ai trascorsi trapassati no...
21/04/2016 @ 09:24:14
Di anonimaus
La fontana?Certo,ma la manutenzione non spetta mic...
21/04/2016 @ 06:53:06
Di chiacchiere e distintivo
#25 vuoi mettere Digilio con Cosola? Quello lascia...
20/04/2016 @ 20:47:33
Di Anonimo
Ben detto 35!!!si risveglia dal letargo dopo 5 lun...
20/04/2016 @ 17:34:12
Di Anonimo
"5 anni di dura opposizione ??????" E meno male c...
20/04/2016 @ 16:18:44
Di Anonimo
Vedi che sto in lista con il.....che fai mi voti?I...
20/04/2016 @ 15:26:49
Di e sempre voi,che cappro!
Questa volta nessuno attacca il giornalista?! Tutt...
20/04/2016 @ 15:05:07
Di boh?
In 5 anni abbiamo trsformato Adelfia hihihihihihih...
20/04/2016 @ 11:19:34
Di soluzione di piu' ampio respiro
Articolo gazzetta di ieri: "5 anni di dura opposiz...
20/04/2016 @ 09:41:54
Di è assai il danno
Nessun manifesto. Nessuna nota ufficiale. Nessuna ...
20/04/2016 @ 09:40:13
Di Anonimo
Che ridereeeeee!!!!!!
20/04/2016 @ 09:35:21
Di Anonimo
Articolo gazzetta di ieri: "5 anni di dura opposiz...
20/04/2016 @ 09:30:13
Di Anonimo
dottor ferrante ho bisogno di una urgente visita a...
20/04/2016 @ 07:32:27
Di dottore non farti infinocchiare
Se non erro, Ferrante e' l'unico ad essere padre d...
20/04/2016 @ 07:07:40
Di Anonimo
Infatti ci sono già. Il miglior profilo è a mio av...
19/04/2016 @ 13:15:12
Di Anonimo
ormai i candidati sono usciti allo scoperto se qua...
19/04/2016 @ 13:04:12
Di anonimaus
Vecchi politici? Noooo troppo volponi.Giovani dina...
19/04/2016 @ 12:39:08
Di Anonimo
Si e' aperta ufficialmente la campagna elettorale!
19/04/2016 @ 12:20:28
Di il potere logora chi non c'e' l'ha.
E dove starebbe lo scandalo? In quale prospettiva ...
19/04/2016 @ 11:35:44
Di Anonimo
certo se può fare il Sindaco Costantino Pirolo, pu...
19/04/2016 @ 11:16:04
Di Anonimaus
il paradosso è che assomiglia più a Franco Pirolo ...
19/04/2016 @ 10:50:48
Di Anonimo
Per la stessa logica chi fa i 730 deve fare i 730,...
19/04/2016 @ 10:38:56
Di Anonimo
Certo ma lui cammina nello stesso sentiero. Gli al...
19/04/2016 @ 10:33:23
Di Anonimo
"il medico deve fare il medico e basta" ? Il sinda...
19/04/2016 @ 10:29:24
Di Anonimo
il medico deve fare il medico e basta. a sindaco s...
19/04/2016 @ 10:11:50
Di dottore ripensaci
16 Cosola per Adelfia ha fatto le stesse cose che ...
19/04/2016 @ 10:08:47
Di Anonimo
#334 ciascuno giustifichi se stesso per la propria...
19/04/2016 @ 09:44:12
Di Lerel Moadik
Giuseppe Cosola mette in campo un pacchetto person...
19/04/2016 @ 08:56:46
Di Anonimo
Nè antipatico nè simpatico. Voglio solo conoscere ...
19/04/2016 @ 08:34:48
Di Anonimo
Ho capito,ormai e' una questione personale.Ti e' a...
19/04/2016 @ 08:20:27
Di Anonimo
Polticamente parlando è emblematico che sia in cam...
19/04/2016 @ 07:54:22
Di Anonimo
A me personalmente ha fatto il 730.Adesso puoi dor...
19/04/2016 @ 07:36:04
Di Anonimo
Continui a non rispondere. Ne prendo atto.
19/04/2016 @ 07:33:22
Di Anonimo
Cosa hai fatto Cosola?Impara prima a scrivere e po...
19/04/2016 @ 07:06:01
Di Anonimo
Riformulo la domanda. Cosa hai fatto Cosola in que...
18/04/2016 @ 20:59:00
Di Anonimo
Che ridere. Tutti quei soggetti che cantavano in c...
18/04/2016 @ 19:14:06
Di Anonimo
Non certo la pista ciclabile.Sabato centinaia di c...
18/04/2016 @ 18:57:41
Di hai un bel coraggio
Cosa ci ricordiamo di lui? Cosa ha fatto di import...
18/04/2016 @ 17:44:43
Di Anonimo
Tra un po' saranno 20.
18/04/2016 @ 14:26:58
Di Anonimo
Cosola è da 15 anni che siede in consiglio comunal...
18/04/2016 @ 14:07:38
Di Anonimo
Lerel , non ho capito niente di quello che hai det...
18/04/2016 @ 14:06:16
Di Anonimo
La gente e' stanca del pd,quindi sara' battuto.Ade...
18/04/2016 @ 13:29:27
Di che altro combinerete domani?
Ferrante è battibile ma non sarà battuto perchè Co...
18/04/2016 @ 11:30:28
Di Anonimo
#1 certo tanto sproloquio culturale ben assestato ...
18/04/2016 @ 10:53:05
Di anonimaus
#316 Siete troppo legati a trascorsi famigliari pe...
18/04/2016 @ 10:29:55
Di Lerel Moadik
300 milioni di euro spesi in un solo giorno e mr.B...
18/04/2016 @ 07:51:23
Di Anonimo
Non ho deciso chi votare tra Ferrante Di Palma e D...
17/04/2016 @ 10:35:21
Di Anonimo
Infatti,era anche la piu' fotografata dai suoi "co...
17/04/2016 @ 09:58:59
Di se mi ubriaco li voto
La maturità e l'esperienza di vita, anche amminist...
17/04/2016 @ 07:06:54
Di Anonimo
gargano sta da 1976 . e non ha mai fatto nulla per...
16/04/2016 @ 21:03:02
Di qual'è il motivo?
avete visto la gatta con i tacchi a spillo sulla b...
16/04/2016 @ 20:51:03
Di Anonimo
Hai dimenticato Gargano che sta sempre li' dal sec...
16/04/2016 @ 18:05:38
Di Anonimo
E io proseguirei con Cosola Lanera Costantini...
16/04/2016 @ 17:55:44
Di Anonimo
1#hai dimenticato:picicci,lonigro...
16/04/2016 @ 17:44:56
Di Anonimo
Comunque sia ne vedremo di comiche.La campagna ele...
16/04/2016 @ 16:04:27
Di Anonimo
325.ma quali valori?! Quale dignità? Quale orgogli...
16/04/2016 @ 15:26:10
Di Anonimo
Peccato che tutti questi ingenui fanciullini che r...
16/04/2016 @ 15:17:18
Di .........
Ma come si fa a mettersi insieme a quelle persone ...
16/04/2016 @ 15:14:55
Di Anonimo
Confermo parola per parola 323.Siete vecchi almeno...
16/04/2016 @ 14:53:26
Di Anonimo
320.Vatti a fare una bella passeggiata in bici al ...
16/04/2016 @ 12:35:30
Di Anonimo



Titolo
Scrivi
Invia un messaggio email
info@adelfiablog.it

Collabora con NOI
Registrati subito al nostro blog e potrai scrivere articoli, pubblicare foto e demo mp3...
Clicca qui

Login (Area Riservata)
Ingresso dedicato a tutti gli Autori del blog...
Clicca qui

Su FACEBOOK
Hai un profilo Facebook?
Iscriviti subito al nostro gruppo "la VOCE del Cittadino"
Clicca qui





30/04/2016 @ 03:25:04
script eseguito in 577 ms