Immagine
 il Logo Ufficiale del Blog... di Admin
 
"
Un'idea che non sia pericolosa non merita affatto di essere chiamata idea.

Oscar Wilde
"
 
\\ Home Page
Benvenuto in questo blog che utilizza dBLog 2.0 CMS Open Source:

News ed articoli
 
Di LiberAdelfia (del 12/02/2016 @ 18:30:08, in Lettere Aperte, linkato 0 volte)
giornale locale e non solo
 
Di LiberAdelfia (del 15/01/2016 @ 18:19:40, in Lettere Aperte, linkato 413 volte)
informazione locale e non solo
 
Di LiberAdelfia (del 03/12/2015 @ 16:22:49, in Lettere Aperte, linkato 252 volte)
Informazione locale e non solo
 
Di adigilio2003 (del 07/09/2015 @ 21:51:35, in Lettere Aperte, linkato 318 volte)
Dopo i risultati dell'ultima rilevazione, sono stati rilevati due nomi come opzioni alternative all'attuale sindaco. Costantino Pirolo, Leopoldo Di Nanna.
Quanto effettivamente sono valide come proposte?
P.S.  Si chiede di non inficiare il risultato con votazioni multiple. Grazie

 
Di adigilio2003 (del 03/09/2015 @ 19:36:28, in Lettere Aperte, linkato 105 volte)
Vacanze terminate. I motori della campagna elettorale iniziano ad accendersi. Di seguito un sondaggio, anonimo, per chiedere ai cittadini adelfiesi qual è la propria valutazione sull'amministrazione Antonacci e cosa e se votare nel 2016
 
La sentenza del TAR sulla controversa occupazione dell'attuale area mercatale di Montrone è arrivata e il commissario ad acta ha individuato le risorse su indicazione dell'amministrazione comunale.

Adelfia ha fatto boom. Addio a 430.000 euro e "rischio paralisi amministrativa"


Con delibera di giunta n. 77/2015, l'amministrazione approva quanto indicato dal commissario ad acta, nominato dal tribunale, con il compito di individuare le risorse che dovranno superare il mezzo milione di euro (tra risarcimento e mantenimento del patto di stabilità)
Circa 70.000 euro saranno recuperati facendo ritardare servizi essenziali come mense scolastiche e scuolabus.
Altre 30.000 euro arriveranno dal taglio dai servizi cimiteriali in quanto le relative entrate saranno dirottate a tutela del risarcimento.

Ma non finisce qui. Stralciato il prestito di 300.000 euro finalizzato al rifacimento del sistema stradale comunale, oltre alla destinazione delle eventuali somme ricavate dalla vendita dell'immobile ex-Cucra finalizzato a totale copertura delle somme.

Insomma, siamo praticamente alle "lacrime e sangue" nel più totale silenzio. Anzi, la spesa utile ai fini elettoralistici non si ferma.
Ricorderete il mio post "populista" sul cabaret solo per gli over 65

Tagli ai servizi e cabaret. Il mio è populismo?


Più volte ho segnalato come questa giunta ha ben compreso come il target migliore al ritorno elettorale sia quello degli over 65 anni.

Adelfia e la sua morte demografica. Più 80enni che bambini. In 5 anni ne sono spariti 106.

Infatti, mentre si taglia senza ritegno servizi utili alle giovani coppie con figli, si spende e spande per le gite degli anziani per un valore di quasi 40.000 euro come da determina 1077/2015.
Le scelte politiche vanno fatte e se si tagliano 30.000 euro per servizi ai bambini, lasciando inalterate le gite per gli anziani, c'è una volontà precisa. I primi non votano e i loro genitori sono numericamente di meno dei secondi.

Diffidate da chi evocherà la guerra tra poveri. 

Buon agosto e buone vacanze a tutti

Antonio Di Gilio
 
L'incubo peggiore si è materializzato.
Ne avevamo parlato in un precedente post

Il comune verso un  possibile disastro finanziario per debito fuori Bilancio.

Tutto parte dalla sentenza 4057/2010 del TAR (leggi QUI). Adesso si chiami in causa chi ha sbagliato e paghi.
Correva l'anno 2005, anno di elezioni e  l'amministrazione di centro-destra, di tutta fretta procede agli espropri dei terreni a ridosso del Borgo Antico di Montrone per quella che oggi rappresenta il mercato comunale giornaliero del rione
Come dice lo stesso TAR vi sono state delle violazioni evidenti formali e sostanziali sugli espropri e ha condannato il comune al risarcimento.

Come indicato questa mattina sulla bacheca del nostro sindaco, il giudice ha emesso la sentenza e ha intimato il comune "...alla liquidazione di circa 430.000 euro in favore di Carelli Palombi."
E' una cifra ragguardevole, tanto che manderebbe i conti del comune in rosso di 50-100 mila euro, dopo l'ultima revisione del bilancio 2014.
Tutto ciò ha effetti immediati. Innanzitutto "... abbiamo solo 30 giorni per reperire queste risorse, con ciò mettendo a dura prova il bilancio comunale col rischio di paralizzare l'attività amministrativa."
E non è quanto affermato mero terrorismo.
In effetti nell'ultimo anno tra aggravio di spese correnti (servizio di vigilanza, gestione sito internet, verde pubblico) e spese importanti per parco gabbia dei leoni e area sgambettamento cani, sono già poche gli strumenti di manovra finanziaria.

Fatto ancora più pericoloso è la questione canile che ha tamponato l'emergenza randagismo, ma non lo ha risolto. Infatti l'attuale struttura è in semplice comodato gratuito e la società al tempo proprietaria già a marzo come si evince nella determina 443/2015, diffidava il comune "....Dilella Invest s.p.a.....diffidano i destinatari a proseguire nelle attività di custodia e gestione dei cani randagi nella struttura sita in Adelfia", Tuttavia la nuova società, per motivi di forza maggiore ha accettato di prorogare il comodato fino al 31.12.2015.
Questo è sicuramente un ulteriore rompicapo, perchè nelle migliori delle ipotesi sarà un aggravio di spesa con la sottoscrizione di un contratto di locazione sul modello della Caserma dei Carabinieri (tanto criticata dalla vecchia opposizione oggi maggioranza).

La paralisi amministrativa riguarderebbe soprattutto le spese di investimento, non più possibili con i conti in rosso che si tradurrebbe nel non poter più fare straordinaria amministrazione sulle strade comunali (già disastrate) in un periodo che vede una grande quantità di lavori (dalle piste ciclabili alla fibra).

Insomma è in atto la tempesta perfetta. Al comune resta la possibilità di opposizione alla sentenza e sperare (ma già le parole del Sindaco non lasciano presagire nulla di buono). Tuttavia quelle somme vanno già trovate e vincolate.
All'orizzonte è possibile l'aumento della tassazione già per il 2015 per scongiurare la paralisi, con l'aumento di TASI e IMU, annullando di fatto il risparmio della TARI.

I colpevoli sono da ricercare nella vecchia giunta di centro-destra che richiama l'avanzo di bilancio a propria discolpa dimenticando che quel milione di euro non l'abbiamo vinto alla lotteria o non è piovuto dal cielo, ma sono sempre soldi dei cittadini.
Agli attuali invece va ricordato che governare è cosa assai seria e sapevano sin dal 2011 che questo giorno sarebbe arrivato e il buon padre di famiglia si guarda bene dallo spendere e spandere e a far volatilizzare 700.000 euro sperando nella sorte

Si profila un 2015 grigio, ma ricordatevi che nel 2016 SI VOTA

Antonio Di Gilio



 
Di adigilio2003 (del 30/06/2015 @ 15:22:40, in Lettere Aperte, linkato 189 volte)
Manca meno di un anno alle prossime elezioni comunali.
E' il momento di tirare le prime somme sulla gestione politica e amministrativa della giunta Antonacci. Di seguito un sondaggio, anonimo, per chiedere ai cittadini adelfiesi qual è la propria valutazione sull'amministrazione Antonacci e cosa e se votare nel 2016
 
Di adigilio2003 (del 08/06/2015 @ 15:31:19, in Lettere Aperte, linkato 524 volte)
E' passato oltre un anno dall'inizio del servizio ed è il momento di tirare le somme.
Non c'è dubbio che il sistema di raccolta differenziata nell'ultimo anno abbia fatto grandi progressi.
Nei limiti di tutte le problematiche, non possiamo non ammettere che effettivamente la raccolta differenziata sia passata da valori a  cifra singola ad oltre il 60%.
Tuttavia questo è l'unico dato certo e positivo.
A un anno dall'introduzione ho voluto misurare il livello quali-quantitativo cercando di comparare i risultati adelfiesi con quelli dei comuni che hanno avviato lo stesso servizio del porta a porta.
Mi preme ricordare che questo sistema è internazionalmente riconosciuto come quello più efficace.
Tra i comuni prossimi alla situazione adelfiese figura Rutigliano, e sarà questo il nostro metro di paragone.
I valori di riferimento che vanno dal 1°gennaio 2015 al 30 aprile 2015 sono:
1) Valore di Raccolta Differenziata  complessiva
2) Valore di produzione di rifiuti pro-capite ( misura di riflesso l'efficacia e l'intercettazione del rifiuto)
3) Utilizzo e aggiornamento del sito internet
4) Costro pro-capite del servizio di raccolta e trasporto
5) Numero di giorni di raccolta per ciascun rifiuto e centro racolta.

Partiamo dai primi 2 paramentri: RD e Produzione Pro-capite di rifiuti
Come è possibile verificare dalle tabelle qui riportate, il comune di Rutigliano vanta un valore di RD pari al 76,31% contro il 64,20% del nostro comune.
Una differenza di oltre il 12%
Ma è il dato di produzione pro-capite di rifiuti a confermare quante più volte paventato in merito alla "scomparsa" 1400 tonellate di rifiuti ( l'equivalente di 9 balene azzure, ossia il più grande animale terrestre o 270 elefanti africani).
Infatti, gli abitanti di Rutigliano hanno una produzione media mensile pro-capite pari a 30 kg (in linea con il dato adelfiese ante-introduzione servizio), ben 5 kg in più rispetto agli adelfiesi.
Chilogrammi inevitabilmente finiti nelle nostre campagne o bruciati nei roghi che talvolta ci attanagliano.
Il terzo metro di paragone è quello dell'uso del sito internet. Le nuove tecnologie sono uno strumento efficace e utile per acquisire tutte le informazioni.
Per il comune di Adelfia il link è il seguente www.raccoltadifferenziataadelfia.it/, per Rutigliano invece il sito è www.differenziatarutigliano.it/
L'ultimo post del sito rutiglianese all'area news è dell' 11 marzo 2015, quello adelfiese è del 29 aprile ma del 2014 (il giorno prima dell'avvio del servizio). In altre parole il sito non è mai stato aggiornato e quindi al cittadino restano i canali tradizionali, salvo il gruppo, non istituzionale, ma gestito dall'organo politico di ADELFIA SI DIFFERENZIA, utilizzato anche per altri scopi non strettamente correlati al servizio .
Infatti, all'interno del sito non si fa menzione dell'apertura del centro raccolta appena avviato sulla strada provinciale di Ceglie.
Il quarto valore è il costo pro-capite del servizio dei cittadini delle due comunità
Ad Adelfia il servizio costa 2,3 milioni di euro e i residenti sono circa 17.000 per un costo per cittadino di circa 136 euro contro i 2,7 milioni di Rutigliano e i 18.600 cittadini per un costo di 145 euro. Insomma gli adelfiesi pagano circa 9 euro in meno rispetto ai rutiglianesi.
Infine il servizio nel suo complesso.
Stante i calendari di Rutigliano e Adelfia il primo risulta avere un giorno in più per il ritiro della Plastica e dei Metalli, il sabato risulta essere il giorno utilizzato per la raccolta dell'indifferenziato (ad Adelfia viene raccolto insieme all'organico e il sabato non è utilizzato) e infine la raccolta del solo vetro avviene per mezzo delle campane e raccolto tutti i giorni, risolvendo il problema delle bottiglie lasciate in giro durante la sera.
Infine il centro di raccolta del comune di Rutigliano è molto più fruibile e più rodato, mentre il comune di Adelfia solo recentemente si è dotato di tale centro ed è difficilmente raggiungibile.

In definitiva Rutigliano, considerati questi parametri risulta avere un sistema più efficace di raccolta battendo Adelfia in ben 4 parametri su 5. Solo il "risparmio" sul costo del servizio di 9 euro salva la nostra comunità da un cappotto umiliante.

Speriamo che tuttavia si continui sulla strada del miglioramento
Antonio Di Gilio
 
Di adigilio2003 (del 03/06/2015 @ 19:10:11, in Lettere Aperte, linkato 668 volte)
Con l'apertura delle urne abbiamo messo la parola fine alla campagna elettorale 2015. Come tutte le elezioni, il post voto è una semplice rincorsa a decretare il reale vincitore.
Alcuni sono disposti a riesumare i risultati del 1970 pur di poter dire di aver fatto meglio di altri.
In questo post cercherò di individuare metri di paragone il più oggettivi e corretti possibili al fine di capire come l'elettore adelfiese si è comportato.
Nel mio precedente post

Regionali 2015: obiettivo 2.000 voti in previsione delle comunali 2016

la soglia da me indicata oltre la quale una lista può dire di aver vinto in ottica amministrative 2016 è 2.000 voti. Ovviamente questo non è un numero campato in aria, ma un valore che storicamente è stato necessario per poter contendere la sedia di primo cittadino.
Attenendomi strettamente a questo valore, nessuna lista lo ha raggiunto. Ma bisogna dire che rispetto alle regionali 2010 oltre 1.700 adelfiesi hanno deciso di restare a casa (-12%). 
Partiamo a questo punto dagli sconfitti certi.
In questo gruppo rientra il centro-destra adelfiese tutto senza alcuna remissione di colpa.
Solo Gianni Stea, lista Schittulli, entra in consiglio regionale, ma non certamente per i voti presi su Adelfia ( meno di 500).Il resto del centro-destra (da Schittulli a Polibortone, da Forza Italia ai fittiani) non raggiunge la lista del M5S.
Una disfatta totale.
Gli altri sconfitti sono la Sinistra al PD e nel PD. A loro resta solo il nocciolo duro, quei nemmeno 500 voti che indicavo nel precedente post. Se il trend resta questo nel prossimo consiglio comunale nessun consigliere avrà un rappresentate espressione di questa area.
Stessa sorte per Arian e socialisti, ormai attaccati all'elettorato "minimo", ma con trend discendente e che quindi in un'ottica di medio periodo, senza inversioni sono destinati alla marginalità.
Passiamo, pertanto ai vincitori e/o presunti tali: M5S e PD
Entrambi hanno punti di forza e di debolezza secondo i punti d vista.
Partiamo dal PD e dai valori assoluti. Nel 2010 la lista  raggiunse la cifra di 2677 voti. Nel 2015 solo 1.400. Lo stesso Loizzo espressione dell'area di Antonacci ha visto ridursi da 1.400 a 899 (-32%) i voti. Ed è più questo ultimo valore il sintomo del malessere dell'elettore piddino adelfiese, rispetto a quello dell'intera lista che ha subito la concorrenza di altre liste collegate ad  Emiliano e quindi di pezzi interi del PD.
In definitiva, tenuto conto che parte del voto delle regionali attiene al voto di opinione e che parte del voto è stato "perturbato" dalla presenza della candidata grillina alla Presidenza della Regione, non mi sento di dire che il PD locale abbia perso, ma che ha effettivamente tenuto.
Infine il M5S. Per i grillini, l'unico vero parametro sono le scorse europee. Poco sopra parlavo di "perturbazione elettorale" di Antonella Lariacchia. Questo è evidente se confrontiamo il voto al candidato Presidente(2.325), quello alla lista (1.889) e quello ad Antonella nella seconda veste di candidata a consigliere (987).
Tradotto, in altre parole il M5S ad Adelfia è Antonella Laricchia e tolto il suo apporto, immediatamente il dato si riallinea ai dati regionali. Da questo punto di vista segnalo che alle Europee 2014, Antonella aveva preso ben 1.100 voti come candidata al Parlamento Europeo e il M5S 2.100.Il dato è ancora peggiore se guardiamo all'astensione nel 2014 (pari al 56%) da quello del 2015 (49%). In altre parole il M5S perde elettori anche se gli stessi sono numericamente aumentati complessivamente.
E' evidente che la discesa è praticamente proporzionale, evidenziando la stretta correlazione.
Pertanto in ottica "Adelfia 2016", il M5S temo debba seriamente convincersi di essere debole a livello locale. I risultati di Capurso, Casamassima e Modugno dovrebbero far riflettere.

In definitiva e in ultima analisi credo che le elezioni comunali dell'anno prossimo sono al quanto difficili da pronosticare, ma se devo scommettere, stante così le cose e le forze in campo c'è un'alta possibilità di vittoria del secondo mandato dell'attuale sindaco Antonacci.
Se per meriti propri o demeriti altrui è tutto da scoprire
Antonio Di Gilio
 
 
Di adigilio2003 (del 27/05/2015 @ 17:19:10, in Lettere Aperte, linkato 1401 volte)
Siamo ormai in dirittura di arrivo. Domenica si vota e queste votazioni sono un test, in previsione delle elezioni comunali 2016.
Di fatto saranno la fotografia plastica delle forze relative delle varie "fazioni" della politica locale.
(Invito a confrontare i dati delle regionali 2010 e le comunali 2011 e notare un certo parallelismo).
Adelfia vanta numerosi candidati consiglieri e addirittura un candidato Presidente.
I nomi in corsa sono per il M5S. Antonella Laricchia (candidata Presidente e consigliere) che certamente nelle peggiori delle ipotesi siederà tra i banchi dell'opposizione.
Arian per la Lista Emiliano e Gianni Stea per la Lista Schittulli.
A questi nomi in realtà bisogna aggiungere le due anime del PD o se vogliamo dell'area della Sinistra.
Da una parte Loizzo, nome da sempre sostenuto dall'area di Antonacci del PD dall'altra Minervini, iscritto al PD ma nelle liste "A Sinistra per la Puglia", lista sostenuta da SEL e un pezzo del partito di Renzi.

 Il PD nel corso degli ultimi anni si è assestato in un valore che ha oscillato intorno al 30% e numero di voti tra i 2.000 e i 2.500.
Il M5S locale  ha un valore paragonabile a quello del PD (2.100 voti >30%) e una forza relativa della candidata di 1.100 voti (dato delle europee 2014). Pertanto questi sono i numeri da bissare per decretare vittoria o sconfitta a livello locale del M5S

La "Sinistra adelfiese" ormai da alcuni anni in crisi conta il solito nocciolo duro di 500 voti a cui bisognerà vedere quanto l'ala "Minervini" sarà in grado di sottrarre voti al PD.

Il centro destra pugliese è in crisi, ma se a Bari si piange ad Adelfia non si ride. Tutta l'area di centro-destra ex Forza Italia/AN/PDL e compagnia si avvia verso la marginalità.

Per anni sono stati favoriti dal voto di opinione e dal carisma berlusconiano.  Ma adesso che la stella del cavaliere è praticamente spenta, sul territorio non esiste un leader, problema su cui l'opposizione oggi seduta in consiglio ha molto da riflettere. La prova è nell'ennesima candidatura di Stea.

Rimane Arian su cui con un certo interesse guarderò al dato locale per vedere se potrà avere un futuro nella realtà adelfiese e potrà andare oltre il PSI locale.

Infine ultimo, ma non ultimo, l'astensionismo che potrà davvero fare la differenza. Le ultime europee con una candidata adelfiese chiusero con un'affluenza al 44%.
Un dato che a mio modesto avviso potrebbe essere ripetuto nonostante la presenza di tutte queste forze in campo, pertanto saranno i "noccioli duri" a fare la differenza.

Buona fortuna
Antonio Di Gilio
 
Con la raccolta differenziata si sono risparmiati almeno 280.000 euro di spese di conferimento in discarica.
Come più volte spiegato la disciplina della TARI obbliga i Comuni ad assicurare la copertura integrale dei costi di investimento e di esercizio relativi al servizio, ricomprendendo anche i costi delle discariche individuati dall’art. 15 D.Lgs. 36/2003 (comma 654).
In un vecchio post spiegai che, attraverso un meccanismo  al quanto dubbio, all'interno di questo costo si coprirono anche le spese di due dirigenti, al solo fine di aumentare la tassa e vessare ulteriormente i contribuenti.

TARI: ad Adelfia i dipendenti pubblici li paghiamo 2 volte

La spesa relativa al servizio di rifiuti è composta primcipalmente, semplificando, dal costo del recupero e da quello del conferimento in discarica che complessivamente è pari a 2,7 milioni di euro.
La seconda voce, è sempre stata circa il 30-35% del costo complessivo oscillando tra 800 e i 900 mila euro.
Nelle tabelle che leggete in alto sono messe a confronto le quantità conferite nel 2013 ( il dato è presunto in quanto non è stato comunicato il mese di  dicembre, ma mi sono tenuto basso considerando nel 2012 un conferimento di 7.200 tonellate.)

Ad occhio sono "spariti" 1.400 tonellate di rifiuti. Spazzatura finita nelle nostre campagne e solo in parte recuperata. Il costo di conferimento dell'RSU oscilla intorno ai 132,5 euro (125 costo di discarica più 7,5 di ecotassa)  che tradotto fanno 185.500 euro di risparmio immediato.
Tuttavia, se nel 2013 abbiamo speso circa 830.000 euro (6.300t per 132.50) , quest'anno  se ne sono andati solo 435.00 euro (3.284 t per 132.50) per il conferimento in discarica.
Tuttavia anche il differenziato ha un costo. Infatti il rifiuto recuperato fa spendere circa il 35-40% in meno rispetto alla discarica,a un prezzo che oscilla intorno ai 70 euro la tonellata. (valore medio ponderato tra i 100 euro per il conferimento dell'organico e i 20-30 euro per vetro, plastica ecc.).
Pertanto nel 2014 abbiamo speso circa 162.000 euro, mentre nel 2013 solo 47.000 euro.
La differenza sono esattamente 280.000 euro di risparmi da conferimento di rifiuti, ossia oltre il 10% del costo dell'intero servizio che paghiamo con la TARI.


Ovviamente questo valore non tiene conto del contributo CONAI che spetta alle amministrazioni che inevitabilmente è aumentato.

Insomma, è il momento che una volta tanto l'amministrazione non solo non aumenti le aliquote, ma addirittura per la prima volta provveda a tagliare la tassa sui rifiuti.
Voi cittadini non accontentatevi.

Antonio Di Gilio
 
Di adigilio2003 (del 06/05/2015 @ 14:17:10, in Lettere Aperte, linkato 258 volte)
Nessun comune nella nostra provincia attualmente è provvisto del regolamento.

Il testamento biologico, detto anche dichiarazione anticipata di trattamento (DAT), è una espressione che indica le manifestazioni di volontà (generalmente formulate in un documento scritto)  con le quali ogni individuo, in condizioni di lucidità mentale,  decide  quali trattamenti sanitari (somministrazione di farmaci, sostentamento vitale, rianimazione, etc.) intende o non intende accettare nel momento in cui questi trattamenti siano necessari e il soggetto non sia più capace di intendere e di volere ovvero non sia più autonomo.
Al momento il nostro sistema giuridico non prevede una normativa che disciplina la pratica del testamento biologico. Tuttavia gli articoli 13 e 32 della Carta Costituzionale conferiscono ad ogni individuo piena e libera facoltà di decidere a quali trattamenti sanitari sottoporsi, il che dimostrerebbe l’esistenza di un vero e proprio diritto all'autodeterminazione, quale specificazione del più ampio diritto alla dignità umana. 
Tutti ricorderanno il caso di Eluana Englaro, conclusa con una causa civile lunga oltre 10 anni e un dibattito politico infinito, in cui ciò che fu calpestato era la volontà della ragazza.

In tutta Italia, stanno nascendo autonomamente nei vari comuni regolamenti (validi solo per i residenti)  in cui i cittadini rilasciano ad uffici preposti la dichiarazione delle proprie volontà sul fine vita.  A Milano, io stesso ho depositato il documento attestante il soggetto possessore delle mie volontà.

In provincia di Bari, ancora nessun comune si è predisposto alla redazione del regolamento nè discute sull'opportunità di redigerlo essendo un atto "eticamente sensibile" e quindi politicamente poco opportuno (abbiamo elezioni tutti gli anni e i cattolici estremisti meglio non inimicarseli).

L'associazione Luca Coscioni al sito

ha preparato una bozza di regolamento che numerosi comuni stanno seguendo e deliberando. Se la politica locale si guarda bene da affrontare tali tematiche i cittadini possono presentare un'iniziativa di proposta popolare ai sensi dell'art 58 del nostro Statuto.
Bastano 100 firme di residenti, ma sarebbe utile superare questo numero.
Una volta tanto Adelfia sarebbe la prima in un'iniziativa importante sui diritti civili.
Gli interessati possono contattarmi e magari organizzare una raccolta firme.
Vi lascio con questo video


Antonio Di Gilio 
 
Tutto parte dalla sentenza 4057/2010 del TAR (leggi QUI). Adesso si chiami in causa chi ha sbagliato e paghi.
Correva l'anno 2005, anno di elezioni e  l'amministrazione di centro-destra, di tutta fretta procede agli espropri dei terreni a ridosso del Borgo Antico di Montrone per quella che oggi rappresenta il mercato comunale giornaliero del rione
Come dice lo stesso TAR vi sono state delle violazioni evidenti formali e sostanziali sugli espropri e ha condannato il comune al risarcimento che oggi viaggia alla ragguardevole cifra di oltre 800 mila euro, ben oltre l'attuale avanzo di bilancio fatto dal sudore e dal sangue dei cittadini tartassati.
Il danno per le casse comunali sarebbe evidente (parliamo del 10-12% del bilancio comunale) se anche il ricorso dovesse confermare il risarcimento in oltre 834.000 euro come molto probabilmente avverrà (da affermazione dello stesso Sindaco).
Avanzo Bilancio
Insomma, nonostante siano passati 5 anni da quanto l'amministrazione di centro-destra ha lasciato il governo della città, i suoi danni  continuano a far male, davvero molto male.
A nulla tuttavia serve la solita storiella dell'avvanzo di bilancio. E' vero, l'amminnistrazione Nicassio II ha lasciato circa 1 milione di euro di avanzo di bilancio (in parte già perso per altre sentenze ), proprio in previsione delle cause in corso. Tuttavia è giusto ricordare che quel milione di euro non l'abbiamo vinto alla lotteria o non è piovuto dal cielo, ma sono sempre soldi dei cittadini.
Inutile dire che questa vicenda non deve diventare un alibi per questa amministrazione. La sentenza del 2010 era ampiamente conosciuta come pure gli importi almeno a grandi linee.
Quindi, piangere per un possibile buco di bilancio, quando la quasi totalità (sottolineo quasi)delle somme avevano coperture mi pare eccessivo.
Il buon padre di famiglia, prende atto dei danni, eventualmente fa di tutto per recuperare quelle somme andando a bussare alle porte di chi ha sbagliato (perchè qualcuno ha sbagliato) e salvaguarda il bilancio.
Invece abbiamo speso allegramente (l'avanzo 2013 è stato di 400.000 euro), per poi recuperarlo in parte tartassando e massacrando i cittadini.

Adesso come in tutte le commediole politiche italiane ci sarà soltanto il ping-pong, nessuno pagherà mai, ma li vedremo tutti tronfi nell'affermare sui palchi quanto sono stati bravi nel fare le mega opere.
Tanto pantalone paga
Antonio Di Gilio


 
Con delibera di giunta n. 35 dell'8 aprile 2015 è stato appovato il rendiconto per l'anno 2014 del Comune di Adelfia.
Il sindaco sottolinea come la situazione adelfiese sia positiva grazie a un avanzo di amministrazione di oltre 700 mila euro." Fuori dal tecnicismo, possiamo dire che abbiamo un bilancio solido" ecco quanto ha affermato sulla propria pagina di FB. Immediatamente è iniziata la condivisione del post, senza che tuttavia nessuno si prendesse la briga di vedere i numeri, nonostante siano a portata di click sull'albo pretorio. Due dati balzano immediatamente agli occhi. Sono aumentate le entrate, in buona parte grazie a un aumento del gettito fiscale locale, e sono cresciute le spese correnti e in particolar modo le prestazioni di servizio.
Partiamo dalle entrate.
 Rispetto al 2013 le entrate sono aumentate di mezzo milione di euro nei titoli I, II e III ossia imposte e tasse, oltre ai trasferimenti.
Questo aumento è dovuto all'operazione IUC.
E' vero, i trasferimenti da Roma si sono ridotti di circa 250.000 euro, ma grazie all'introduzione delle nuove imposte e la possibilità di cambiare le aliquote, il risultato è stato positivo per le casse comunali.
Infatti se nel 2013 dall'IMU l'amministrazione aveva incassato 2,3 milioni, nel 2014 IMU+TASI hanno fruttato 2,7 milioni al comune, a cui vanno aggiunti altri 100 mila di maggior gettito IRPEF.
Totale + 450 mila euro di incassi da imposte che hanno più che compensato la perdita dei trasferimenti. Insomma il bilancio solido è dato sostanzialmente grazie a un aumento spropositato della tassazione, mentre dal lato dei costi assistiamo a un clamoroso autogol.


Il lato della spesa

Come evidenziato dalla tabella, riportata nel documento di giunta, da quando questa amministrazione si è inseditata nel 2011 la spesa corrente è passata da 7 milioni a 7,8 milioni con un aumento dell'11,5%.
Una cifra davvero elevata, se pensiamo che gli stipendi del personale sono congelati da 5 anni per le norme nazionali e siamo ormai in deflazione.
Infatti se andiamo ad analizzare più a fondo quali spese stanno maggiormente incidendo scopriamo molte cose interessanti

L'amministrazione evidenza la voce "trasferimenti" come causa principe. Nulla di più lontano dalla verità.
Parte di quella voce è semplicemente una partita di giro di finanziamenti incassati dal Ministero degli Interni e serviti a pagare il servizio relativo al bando sui profughi.
La spesa nel sociale, infatti è rimasta inalterata.
La vera "colpevole"è la voce " Prestazioni di Servizi" crescita tra il 2011 e il 2014 di 600.000 euro (+14%), ossia più dell'aumento verificatosi dal lato delle entrate,
Solo il calo del costo del personale, degli oneri straordinari e degli interessi sui mutui (in questo la giunta non centra nulla) hanno permesso di mantenere un minimo di decenza.
La riprova della fondatezza di quanto fin qui indicato è la stessa delibera a riportarlo nella gestione economica. Una sorta di conversione semplificata del bilancio pubblico in uno di simile a quello di una società privata
Il risultato della gestione è la differenza tra "ricavi" e "costi" dell'attività caratteristica e il risultato "utile" si è ridotto del 75%, a causa non della diminuzione dei ricavi (addirittura aumentati) ma dall'aumento impietoso dei costi.
Il risultato economico viene salvato solo, appunto, dai minori interessi che paghiamo sui vecchi mutui.
Insomma i 200 mila euro di avanzo di bilancio non sono altro che il sangue e il sudore dei cittadini spremuti e tartassati.
Questo dicono i numeri. Diffidare da chi cerca nell'interpretazione cosmologica e/o politica di un fallimento amministrativo oramai evidente
Antonio Di Gilio
 
Di adigilio2003 (del 23/03/2015 @ 14:56:08, in Lettere Aperte, linkato 533 volte)
Ogni estate, insieme alla bella stagione, arriva il problema delle bottiglie di Peroni sparse nei nostri parchi. Tanti, forse troppi incivili, che non si scomodano nemmeno a recarsi presso i bidoni del vetro degli esercenti per gettare il rifiuto.
La soluzione è a pochi chilometri da Adelfia. Esattamente, alla Festa della Birra di Cassano Murge.
Lì viene fatto pagare, ad ogni persona che acquista un bicchiere di birra, una "commissione" di alcuni euro che vengono restituiti se il cliente riporta il bicchiere.
In quel caso, si tratta di bicchieri in vetro, di un certo valore, e pertanto l'esercizio vuole evitare che i bicchieri del locale vengano sottratti.
Proprio ieri sera, ero al Teatro Parenti di Milano per una manifestazione e anche lì, onde evitare che la sala venisse riempita di bicchieri di plastica, venica applicato il solito "vuoto a rendere" che efficacemente risolveva il problema.
Considerato che il nostro Comune certamente non brilla per decoro urbano, sarebbe utile imporre ai commercianti l'applicazione di questa "commissione", con obbligo di restituzione (vuoto a rendere) al fine di salvaguardare i nostri parchi urbani.
Anzi, sulla falsa riga di Milano, si potrebbe imporre il versamento del contenuto delle bevande in bicchieri di plastica (qualche Peronista incallito avrà da ridire) evitando così di mettere in circolazione bottiglie di vetro, potenzialmente pericolosi.
Magari, i commercianti potrebbero alzare il prezzo di 10 centesimi per rientrare dal costo dei bicchieri. Ma l'alternativa dei bicchieri di plastica è un ulteriore passo avanti.

Insomma, il mercato è il solito allocatore e con un solo euro da restituire, risolveremmo l'annoso problema delle bottiglie per strada

Antonio Di Gilio
 
Le istituzioni pubbliche dirottano alle Chiese, cattolica in testa, ingenti somme di denaro sottraendole ai bilanci pubblici: alcuni di questi finanziamenti sono noti, seppur superficialmente, come l’Otto per mille. Altri sono invece ignoti ai più.
Tra questi ultimi spicca una tassa occulta che una legge dello Stato prevede possa essere stornata a vantaggio delle Opere relative a chiese ed edifici per servizi religiosi. Si tratta di un’importante fetta degli oneri di urbanizzazione secondaria che i Comuni italiani, a discrezione, regalano alla Chiesa Cattolica, talvolta anche ad altre chiese, sottraendo così fondi spesso di vitale importanza per servizi pubblici quali asili nido, edilizia scolastica, servizi sociali.
Eppure i Comuni non sono affatto obbligati versare alle Chiese questi fondi che, secondo una sentenza del TAR, non sono neppure dovuti a chi già gode del privilegio dell’Otto per mille.
Il Comune di Adelfia dal 1996 al 2011 ha versato secondo questo meccanismo all'Arcidiocesi Bari-Bitonto  l'ammontare di € 132.631,70, come da comunicazione dell'ente ecclesiastico che puoi scaricare QUI.
Denaro che è stato speso per le ristrutturazioni degli edifici di culto del comune. Insomma, di fatto ogni volta che qualcuno costruisce un immobile che sia credente o meno, paga questa tassa alla chiesa cattolica.
Nel resto del mondo sono i fedeli che direttamente pagano le proprie congregazioni staccando l'assegno. In Germania, si paga direttamente in busta paga la Kir­chen­steuer, una "tassa" sull'appartenenza alla confessione religiosa. Insomma "credo e quindi pago".
Si dirà: «Che sarà mai, pochi spiccioli…». Beh, moltiplicate per 8.101 (il numero dei Comuni italiani) e anche una piccola elemosina diventa una grossa cifra.
Insomma, un altro fulgido esempio di come la solfa dei "soldi non ci sono" è solo quando si tratta delle scuole dei nostri figli che cadono a pezzi, oppure per il servizio del Taxi per l'anziano.
Per la remissione dei peccati gli spazi in bilancio si trovano sempre
Antonio Di Gilio
 
Di adigilio2003 (del 16/03/2015 @ 22:56:23, in Lettere Aperte, linkato 355 volte)
Dopo 5 anni si è ancora al punto di partenza

I FATTI come da determinazione n.394 del 2015
- In data 06/10/2010 (periodo prefettizio) è stato sottoscritto tra Regione Puglia e Comune di Adelfia l'Accordo di Programma "PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGRAMMA INTEGRATO DI RIQUALIFICAZIONE DELLE PERIFERIE COMUNE DI ADELFIA" prevedente un contributo regionale complessivo pari a € 2.000,000,00;
- in data 04/03/11 (periodo prefettizio), il Comune di Adelfia è stato ammesso al contributo provvisorio di € 800.000,00,
 - la Regione Puglia, con lettera pro. N. 12799 del 03/11/2014, ha comunicato che, in data 23/10/2014, ha sottoscritto con il Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione Economica ed il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti l'«Accordo di programma quadro» SETTORE AREE URBANE - CITTÀ; - come riportato nella medesima lettera l' «Accordo di programma quadro» SETTORE AREE URBANE - CITTÀ, ha ad oggetto "la progettazione degli interventi non immediatamente cantierabili ... già inseriti negli Accordi di Programma 'P.I.R.P: (sottoscritti tra dicembre 2009 e dicembre 2011 tra la Regione e i Comuni in Indirizzo), a valere sui fondi ex FAS";
- con nota prot. N. 199 del 29/01/15, il comune di Adelfia ha scritto alla Regione Puglia quanto segue «al fine di concludere il procedimento di accesso al finanziamento per € 1.200.000,00 previsto dall'accordo di programma sottoscritto in data 06/10/2010 .. nonchè considerato che il piano urbanistico generale comunale medio tempore intervenuto rende - in ragione della variata disciplina urbanistica prevista per l'area inizialmente perimetrata - improcedibile l'intervento originariamente proposto, si chiede, nella assoluta invarianza delle finalità del programma cui l'accordo Regione Comune si riferisce, che le risorse de qua possano essere utilizzate per la realizzazione di un "Centro polivalente di Edilizia Sociale per anziani e giovani coppie" non già in area inedificata, ma più utilmente mediante un intervento - perfettamente aderente agli obiettivi di rigenerazione e riqualificazione promossi dai succitati programmi - di recupero del complesso edilizio denominato "Ex GIL",......,esterno alla perimentazione PIRP  approvata e attualmente in condizioni di degrado e fatiscenza»;
- la Regione Puglia, con comunicazione prot. N. 1456 del 12/02/2015, ha riscontrato la predetta missiva prendendo atto dell'impossibilità di attuare l'intervento originariamente proposto nell'Accordo di Programma e che, tenute in considerazione le finalità della proposta, "sta provvedendo in merito".
RICAPITOLANDO
Nel 2010 il comune fa richiesta di accesso a un finanziamento regionale che viene accordato dopo circa 6 mesi per un importo di 800.000 euro,
Nel 2014 la Regione Puglia segnala al comune che coloro che avevano sottoscritto nel 2010 il programma, possono accedere ad altri fondi a determinati requisiti.
Il comune di Adelfia risponde alla Regione che  a causa di modifiche intervenute nel PUG, quell'accordo non è più "procedibile", tuttavia in funzione di quello stesso accordo, chiede un finanziamento di 1,2 milioni di euro per il recupero della ex GILcome Centro Polivalente di Edilizia Sociale.
Tuttavia l'immobile è fuori la "perimentazione PIRP" e quindi fuori dai requisiti dell'accordo sottoscritto
La Regione risponde il 12/02/2014 che prende atto dell'impossibilità di attuare l'accordo firmato nel lontano 2010 e che "sta provvedendo in merito"(purtroppo non abbiamo l'intera lettera) per evidentemente fornire l'1,2 milioni di euro che probabilmente (condizionale è d'obbligo) non avremo

In definitiva dopo 5 anni di lettere e protocolli non si è arrivati a nulla ma un punto si è raggiunto.
Di tutta fretta si è provveduto con urgenza, considerata la scadenza del 31 marzo (la determina è del 13 marzo),  a richiedere il servizio di progettazione alla modica cifra di Euro 39.900,00,( a 40.000,00 sarebbe scattato l'obbligo di contattare 5 aziende).
 Progettazione che potrebbe essere inutile se la Regione dirà che non è possibile il finanziamento.

Fatelo notare quando arriverà il solito CAD

Antonio Di Gilio

 
Poco più del 17% viene affidato per mezzo della procedura prevista dal Regolamento Comunale.
Sul sito del Comune di Adelfia, nell'area trasparenza (clicca QUI) è possibile scaricare per tutto il 2014 l'insieme delle determine dirigenziali con le quali sono stati pagati i beni e i servizi acquistati dall'amministrazione comunale.
Il risultato è interessante
Il file che potete scaricare QUI, mostra che complessivamente il costo in beni e servizi nel 2014 è stato pari a € 4.407.122.
Questo totale è fatto per 1,3 milioni da acquisti in affidamento diretto ( contatto diretto e discrezionale); 312 mila euro di acquisti avviene mediante procedura prevista dal Regolamento Comunale che prevede o l'utilizzo dell'elenco fornitori o per mezzo di richiesta di preventivi. Infine 2,2 milioni di euro avviene per mezzo della procedura aperta (appalto)  oltre alla procedura negoziata (stipula di contratto) per 227 mila euro
Al fine di un analisi corretta, ho "stornato" da questo totale alcune voci fisse di cui l'amministrazione non può fare a meno.
Ad esempio le spese di ricovero di minori presso alcuni istituti sono difficilmente negoziabili o attribuili attraverso meccanismi di mercato "aperto"
Stesso discorso per la questione del ciclo dei rifiuti che come potete vedere dalla tabella assorbe la quasi totalità della spesa avvenuta mediante procedura aperta (appalto)

A questo punto arriviamo alla voce "RESIDUI" ossia i valori rimasti dopo lo "storno" innanzi indicato.
La spesa in beni e servizi "residua" è pari a 1,8 milioni e di questa Euro 1.125.668 ( il 61,50%) è attribuita mediante Affidamento Diretto, ossia senza che i responsabili si preoccupino di fare indagini di mercato.
Solo il 17% invece avviene mediante il sistema più trasparente previsto dal regolamento.
Eppure, la tecnologia ci viene in contro. Tutte le ditte e le aziende devoo avere per legge la PEC ( la raccomandata A/R digitale con pieno valore legale). Basterebbe creare mailing list di PEC per tipo di fornitura in beni e servizi e con un semplice click sarebbe possibile richiedere decine di preventivi, in brevissimo tempo.
Fonti del Ministero della PA dimostrano che si può arrivare a risparmiare fino al 30% se le forniture venissero fatte mediane meccanismi di mercato aperto. (nel nostro caso potenzialmente fino a 300.000 euro).
Insomma, un sistema quello dell'affidamento diretto, fin troppo utilizzato che sarebbe ora di ridurre drasticamente.
Antonio Di Gilio
 
Di LiberAdelfia (del 25/02/2015 @ 16:02:06, in Lettere Aperte, linkato 697 volte)
giornale locale e non solo
 

Ci sono 126 persone collegate

< febbraio 2016 >
L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
           
             

Ricerca articoli
Cerca per parola chiave
 

Titolo
Al Protocollo (7)
ATTENZIONE (31)
C'era una volta (4)
Canzoni di protesta (3)
Comitato Promotore1903 (1)
Comune di Adelfia (24)
Diritto e Rovescio (36)
Eventi (90)
Fatti di Palazzo (41)
giovani adelfiesi (14)
GIOVANI E LAVORO (30)
Il sonno della ragione genera mostri! (2)
Indagine (1)
Lettera (1)
Lettere Aperte (331)
Morti per Mafia (2)
Notizie di territorio (33)
OST (Open Space Tecnology) (2)
Politica (45)
PoliticANDO (33)
Riflessioni (6)
Scuola (21)
Senza Commento (1)
Solidarietà (6)
Storia (1)
Storie di ordinaria follia (21)
W il Blog (70)

Catalogati per mese:
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
"non intendo farmi propaganda personale qui" ERRAT...
12/02/2016 @ 09:28:04
Di lerel moadik
#28 non devo giustificare il mio comportamento, ho...
12/02/2016 @ 09:26:18
Di lerel moadik
Pubblicato su "Il quotidiano italiano"Di seguito, ...
11/02/2016 @ 22:14:31
Di Chideremo lumi
C'e n'è solo uno che può battere alla grande Anton...
11/02/2016 @ 18:44:46
Di Quiz del Sindaco
Questa è la peggiore di sempre. Ha dato il colpo f...
11/02/2016 @ 13:19:40
Di Anonimo
Mi fanno tanto ridere quelli che criticano ora Vit...
11/02/2016 @ 09:23:33
Di Anonimo
IL più grande errore della mia vita, votare Vito A...
11/02/2016 @ 08:15:11
Di questa volta con il binocolo
Lerel ,ti credevo una persona con la testa sulle s...
09/02/2016 @ 15:46:35
Di E' evidente l'ignoranza che accompagna la sapienza
sindaco stai distruggendo il paese solo perchè per...
08/02/2016 @ 20:56:47
Di Anonimo
Allora se lasci fare agli altri sei tanto responsa...
08/02/2016 @ 18:32:37
Di lerel moadik
Io partecipare alla redazione di progetti?Ma....ho...
08/02/2016 @ 17:05:44
Di Anonimo
perchè il pd ha un progetto? non è ancora chiaro q...
08/02/2016 @ 10:22:57
Di lerel moadik
A poco piu' di tre mesi dalle elezioni non c'e' un...
08/02/2016 @ 07:30:20
Di oltre il pd,il nulla
tutti in cerca di partiti? non è proprio possibile...
07/02/2016 @ 11:58:27
Di lerel moadik
E' normale,l'unica figura politica ad Adelfia.Dove...
07/02/2016 @ 08:03:37
Di il nostro sindaco e' come un diamante,per sempre.
e un bel chissene i problemi sono delle persone no...
06/02/2016 @ 19:12:52
Di anonimo
Arrestato Mimmo Consales.Noooooooooooooo,sembrava ...
06/02/2016 @ 12:57:44
Di Di che partito e'?
non provarci nemmeno sarebbe stupido (tanto il com...
05/02/2016 @ 09:30:49
Di lerel moadik
Lerel,non serve,hanno gia' vinto.Cosa pretendi dal...
05/02/2016 @ 08:41:13
Di commissario a vita
VISTA la recente conclusione dei lavori di realizz...
04/02/2016 @ 15:33:16
Di da oggi è ufficialmente una pista ciclabile....
tutti ad aspettar la destra... i partiti grossi no...
04/02/2016 @ 10:08:36
Di lerel moadik
La pantomima del "mi ricandido", "non mi ricandido...
03/02/2016 @ 21:17:38
Di Bertoldo
Qualora non fosse garantita la mia voce in capitol...
31/01/2016 @ 13:55:09
Di lerel moadik
il problema più evidente della pista ciclabile una...
29/01/2016 @ 23:14:25
Di Anonimo
Lerel,hai detto bene(non posso mettere la mano sul...
29/01/2016 @ 15:57:20
Di forse M5S ma non so.......
domani scadono, credi davvero che risponderà? era ...
28/01/2016 @ 09:21:17
Di anonimaus
Stanno per scadere i 15 giorni di tempo che Vito A...
28/01/2016 @ 07:53:23
Di Anonimo
Credo nell'integrità delle persone, certo non poss...
27/01/2016 @ 12:22:25
Di lerel moadik
Lerel,uno puo' essere la persona piu' onesta del m...
27/01/2016 @ 07:03:13
Di nonteregghepiu' aveva ragione
Stanno stanno, chi cerca trova parlate con le pers...
25/01/2016 @ 09:46:16
Di lerel moadik
3)Persone serie?E addo stonn....
24/01/2016 @ 08:31:44
Di la serie si mette sull'albero di natale
Sig.Labianca la invito a fare un report completo s...
23/01/2016 @ 00:06:08
Di Anonimo
più leggo le m*****ate di antonacci e picicci e pi...
22/01/2016 @ 20:47:56
Di destinati al fallimento totale con questi
Stanno meditando per le prossime elezioni.
19/01/2016 @ 15:19:44
Di chi tace,acconsente
prova di messaggio spazio-temporale al silenzio as...
18/01/2016 @ 21:44:17
Di elmik reload
quelli che inquinano e deturpano il territorio but...
10/01/2016 @ 18:34:35
Di siamo al congedo
No, numero #8, sbagli. Più parlano, anzi scrivono,...
07/01/2016 @ 08:50:55
Di Anonimo
A posto.Tutti mutiiiiiiiiiii.
06/01/2016 @ 20:13:58
Di senti chi parla
TOGLIETE IL DIRITTO DI PAROLA a chi vota per anton...
06/01/2016 @ 19:42:06
Di Anonimo
Fatevene una ragione,tanto tra 5 mesi rivinceranno...
05/01/2016 @ 08:13:17
Di la gente non e' stupida
i lavori di cui parla il 5 ammontano a 28000 vento...
04/01/2016 @ 20:28:07
Di peggio della prima repubblica!
Sig.labianca La invito a fare un report fotografic...
03/01/2016 @ 22:19:19
Di Anonimo
Indagare?Michele e' diventato finanziere.
03/01/2016 @ 14:53:12
Di  cerca di essere uomo
caro michele sul prossimo numero inizia ad indagar...
03/01/2016 @ 13:10:29
Di chi ha incassato più tangenti?
Comunque, e questa è una notizia, il capogruppo (A...
02/01/2016 @ 12:49:48
Di Anonimo
più leggo i commenti che scrivono antonacci e la g...
31/12/2015 @ 16:29:45
Di direttamente al cimitero, senza funerale
Antonacci con chi pensa di parlare?Prende a pretes...
30/12/2015 @ 16:40:45
Di Anonimo
oooooooooooooooooooo
26/12/2015 @ 10:08:36
Di Anonimo
dopo il messaggio dell'uomo venuto dal futuro ,meg...
26/12/2015 @ 10:08:07
Di domani e' un'altro giorno.
aggiungi anche 10000 euro per due cagate di manife...
25/12/2015 @ 17:00:29
Di contributi senza logica
come si usa adesso? ah si... prima si fanno i lavo...
23/12/2015 @ 22:28:11
Di anonimaus
non sono bravo a ricercare i messaggi precedenti. ...
22/12/2015 @ 21:10:17
Di dimettetevi per il bene del paese
un nuovo sondaggio che non termina mai?
21/12/2015 @ 09:16:16
Di ???
lo sciattume di questa amministrazione lo si vede ...
15/12/2015 @ 20:29:44
Di le mazzette prima della gente
miraccomando .. alle prossime elezioni.. fatevi an...
15/12/2015 @ 19:37:27
Di ANONYMUS
446 e quali sono queste caratteristiche? a prender...
12/12/2015 @ 13:38:09
Di Anonimo
ho appena letto un manifesto natalizio. narcisismo...
12/12/2015 @ 11:03:51
Di troppi narcisisti
#446 certo se fosse di nuovo lui imparasse a fare ...
09/12/2015 @ 17:58:24
Di anonimo
Antonacci perderà solo se ci sarà un candidato alt...
09/12/2015 @ 15:56:22
Di Anonimo
Perderà anche il paesello dopo aver perso Roma.
09/12/2015 @ 14:29:51
Di Er cupolone
Tra 5 mesi finisce il mandato,quindi resisti.....
09/12/2015 @ 14:20:31
Di tanto stravince
andonac ma non vedi che la gente ormai non ti sopp...
08/12/2015 @ 22:12:40
Di viiiiiiaaaa
;))
08/12/2015 @ 17:19:09
Di Anonimo
E chi sei Stalin, che mi devi ordinare ciò che dev...
08/12/2015 @ 17:06:01
Di Anonimo
Sali in bici e pedala!
08/12/2015 @ 16:09:37
Di Anonimo
La pista ciclabile è la più grande cazz..ta della ...
08/12/2015 @ 14:39:10
Di Anonimo
#433 certo avere le stesse code che si avevano qua...
08/12/2015 @ 13:57:03
Di lerel moadik
Non entro nel merito delle cose fatte!Se vuoi e/o ...
08/12/2015 @ 10:53:56
Di Anonimo
Adelfia città delle piste ciclabili, delle marmell...
08/12/2015 @ 10:03:39
Di Anonimo
Continua a sfottere 433. Ma pensi che non lo abbia...
08/12/2015 @ 08:37:21
Di ci vediamo alle urne.
Non ho la bici
07/12/2015 @ 18:07:39
Di Anonimo
E quindi?Una cosa grandiosa è accaduta: la città n...
07/12/2015 @ 17:03:01
Di Anonimo
http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/homepage/lo...
07/12/2015 @ 11:39:12
Di Anonimo
vanno a caccia e multano quelli che buttano i rifi...
06/12/2015 @ 20:13:44
Di e i tangentisti quando li multate?
Gli altri sono i brutti...È sempre e ovviamente co...
06/12/2015 @ 15:58:51
Di Anonimo
427 i personaggi che hai nominato sono tutti comun...
06/12/2015 @ 14:52:27
Di Anonimo
Basta che si fa e che si spende...questo sintetizz...
06/12/2015 @ 09:32:03
Di Anonimo
dovrebbero regolamentare questo sito. ai raccomand...
05/12/2015 @ 18:43:44
Di senza vergogna
Seeee e da do' a va cmnze.
05/12/2015 @ 17:40:27
Di Anonimo
E quale è il tuo giudizio sul fatto che le strisce...
05/12/2015 @ 17:27:09
Di Anonimo
#421 non difendo l'operato di nessun compagno!Osse...
05/12/2015 @ 16:39:11
Di Anonimo
bravo michele.sul prossimo numero ti invito ad aff...
05/12/2015 @ 15:22:49
Di Anonimo
422 certo che si può. i piddini vivono la loro esi...
05/12/2015 @ 13:42:28
Di Anonimo
Strisce per i parcheggi in via vittorio veneto, fa...
05/12/2015 @ 13:14:31
Di Anonimo
419,E' inutile che continui a difendere l'operato ...
05/12/2015 @ 10:25:00
Di Adelfia ,che ti stanno combinando....
419 significa che la vivi molto poco la città. La ...
05/12/2015 @ 08:09:15
Di Anonimo
E' un'opera che non è ancora finita e da quel poco...
04/12/2015 @ 18:16:16
Di Anonimo
come no l'italia è piena di opere e operette di du...
04/12/2015 @ 17:47:45
Di anonimaus
Le infrastrutture non sono mai fini a se stesse, s...
04/12/2015 @ 17:31:50
Di Anonimo
#415 non c'è bisogno che si altera e grida, se non...
04/12/2015 @ 17:17:43
Di anonimaus
NON SI STA COMMETTENDO ALCUNO SCEMPIO!SI STA DOTAN...
04/12/2015 @ 16:28:15
Di Anonimo
Che bella forma hanno i cordoli della ciclabile su...
04/12/2015 @ 15:31:02
Di nonsoseridere
Quali sarebbero i consiglieri di maggioranza che s...
04/12/2015 @ 14:59:41
Di anonimaus
non vale la pena fare sangue acido qui. fanno ciò ...
04/12/2015 @ 09:53:00
Di Anonimo
E' UN BENE COMUNE!
03/12/2015 @ 22:05:05
Di Anonimo
409 quale comunità? la comunità del pd ai cui comp...
03/12/2015 @ 21:42:43
Di gentaglia
LE PISTE CICLABILI SONO UN BENE PER LA COMUNITA'!
03/12/2015 @ 21:17:09
Di Anonimo
Quindi sulla maggiore sicurezza delle piste ciclab...
03/12/2015 @ 16:33:55
Di Anonimo
402 ed inoltre a proposito di sicurezza delle pist...
03/12/2015 @ 16:31:38
Di Anonimo
quindi non siamo nessuno!
03/12/2015 @ 16:28:25
Di Anonimo



Titolo
Scrivi
Invia un messaggio email
info@adelfiablog.it

Collabora con NOI
Registrati subito al nostro blog e potrai scrivere articoli, pubblicare foto e demo mp3...
Clicca qui

Login (Area Riservata)
Ingresso dedicato a tutti gli Autori del blog...
Clicca qui

Su FACEBOOK
Hai un profilo Facebook?
Iscriviti subito al nostro gruppo "la VOCE del Cittadino"
Clicca qui





12/02/2016 @ 19:04:32
script eseguito in 358 ms